Acquapendente – Per il PD, ennesimo candidato sindaco uscito dal bar di piazza

Alessandra Terrosi vive di politica e deve le sue fortune ad essa. Deputata e dipendente della Regione Lazio che l’ha trasferita alla Riserva di Monte Rufeno

ACQUAPENDENTE – Gino Paoli cantava una canzone melodica molto accattivante. “eravamo quattro amici al bar”. Ad Acquapendente, invece, il bar di piazza centrale continua a sfornare sindaci come se fossero caffè.

Guardando la politica del Comune di Acquapendente degli ultimi anni, ci hanno fatto notare una curiosità molto particolare che ha avuto inizio  con l’ex sindaco Alberto Bambini.

Alberto Bambini fu eletto per due mandati consecutivi. Il primo dal 2006 al 2011; il secondo dal 2011 al 2016. Tra un decreto e un’ordinanza, Bambini gestiva il bar nella piazza centrale del paese e, dopo aver finito la sua missione in polemica con il suo partito, tornò a servire caffè, aperitivi e preparare gustosi gelati.

Nel 2016 vince le elezioni il sindaco Angelo Ghinassi?

Ghinassi è il cugino della moglie di Alberto Bambini, e quindi possiamo dire che tra un aperitivo e un caffè la vita politica del paese non si è allontana dal quel bar di piazza.

Adesso anche Ghinassi ha deciso di fare un passo indietro. Il suo mandato è stato a dir poco disastroso. La grandine d’agosto ha fatto meno danni di questa gestione padronale di un Comune ormai quasi dimenticato e riconoscibile solo perché attraversato dalla Statale Cassia.

In questi giorni fervono le trattative per il rinnovo dell’amministrazione comunale. Chi sarà il successore del sindaco “sinistro” Angelo Ghinassi?

Il sospetto che da quel bar possano uscire delle risposte non è remoto. Il rumore delle tazzine di caffè sui piattini è sempre più forte. Le consumazioni sono aumentate a dismisura. Non essendoci più le sedi dei partiti di una volta ci si ritrova al bar, proprio nel bar dell’ex sindaco Bambini.

I rumors di piazza dicono che a furor di caffè da quel bar sta uscendo la soluzione per il post Ghinassi.

Tutti sussurrano “Terrosi… Terrosi” che non è una marca di caffè ma bensì Alessandra Terrosi.

Che c’entra lei con il Bar di Bambini?

La tradizione dovrebbe continuare nel segno del Bar di Piazza. Alessandra Terrosi, deputata e vecchia conoscenza dei compagni, dipendente della Regione Lazio è tra le papabili candidate sindaco della sinistra acquesiana ma avrà il curriculum giusto?

Certo che sì… è la sorella del cognato di Alberto Bambini e quindi si può fare.

In attesa che venga fuori il nome un caffè da Bambini ce lo prendiamo, è un bravo ragazzo e anche un po’ di destra.

Comunque su Alessandra Terrosi, sul suo trasferimento ad Acquapendente e le sue fortune politiche c’è da scrivere un bel po’. Aspettiamo di vedere cosa accadrà e poi inizieremo proprio dalla fine e cioè dal trasferimento della “deputata” in quel di Acquapendente nella riserva di Monte Rufeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *