Tarquinia – Sulla vicenda Di Marcantonio interviene l’avvocato Pirani: “La Procura non ha contestato il furto di droghe”

TARQUINIA – Riceviamo e pubblichiamo: Quale difensore del dott. Diego Di Marcantonio, dopo aver appreso con sconcerto la notizia ‘non veridica’ pubblicata il 16.09.2021, mi corre l’obbligo di fare chiarezza sulla posizione del mio assistito.La Procura di Civitavecchia, contrariamente a quanto si legge nell’articolo, non ha
mai contestato al Di Marcantonio alcun ‘furto di droghe’ e/o un suo ‘esercizio
abusivo in studio’.

Non esiste, infatti, alcun atto nel quale al medico sarebbero eccepite, anche solo in
via ipotetica, le condotte penali sopra citate.

Inoltre risulta infondato che il mio assistito sia stato trovato in possesso di ‘numerosi
attrezzi di chirurgia’ sottratti nel tempo all’Ospedale di Tarquinia.

Il Dott. Di Marcantonio è un professionista che ha sempre ‘operato’ nel rispetto più
nobile del proprio giuramento di Ippocrate e leggere tali ‘false accuse’ è un fatto
denigratorio della sua rispettabilità ed onorabilità di medico.

Le altre contestazioni sono mere presunzioni prive di rilevanza probatoria alle quali
il citato medico risulta estraneo come potrà dimostrare in sede processuale.

Avv. Paolo Pirani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *