Frosinone – Omesso versamento di ritenute certificate, rinviato a giudizio l’avvocato Valerio Tallini

Prima udienza il 21 marzo per il responsabile legale della “Giornalisti Indipendenti società cooperativa Editrice”

FROSINONE – Il 21 marzo prossimo l’avvocato Valerio Tallini si dovrà presentare in aula in veste di imputato. Dopo averla fatta franca una prima volta il presidente, legale rappresentante e consigliere delegato dei “Giornalisti Indipendenti società cooperativa Editrice” è stato rinviato a giudizio, come richiesto dal pubblico ministero Rossella Ricca con l’accusa di aver omesso il versamento di ritenute certificate.

Secondo quanto stabilito dal giudice per le udienze preliminari, Tallini non avrebbe versato entro il termine previsto per la presentazione annuale di sostituto d’imposta, relativa all’anno 2017, ritenute operate pari ad euro 226.419,06.

A difendere il collega alla sbarra sarà l’avvocato di fiducia Paolo D’Arpino del Foro di Frosinone.

L’avvocato Tallini non sta passando un bel periodo. Oltre a questa grana che vede come parte offesa l’Agenzia delle Entrate il gruppo da lui guidato di Editoriale Oggi, che edita Ciociaria e Latina Oggi, naviga in acque bruttissime con un bilancio negativo di 1,6 milioni di euro. Lettera di licenziamento per i poligrafici e richiesta di “solidarietà” ai colleghi di ridursi lo stipendio al 50% dopo che da anni rinunciano alla tredicesima e quattordicesima.

Lui intanto, invece di venderla, continua a girare con la macchina della cooperativa.

Infine, si ritiene opportuno richiamare il principio giuridico secondo il quale: «Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *