Santa Marinella – Sarà chiuso il Comune. In quarantena consiglieri e assessori. Tidei con febbre anche a Londra

“Ho chiesto l’intervento del medico perché avevo continuamente febbre e tosse. Adesso non so’ davvero cosa fare. Ho visto e ricevuto centinaia di persone”. In quarantena tutta la famiglia

CIVITAVECCHIA – La notizia che Pietro Tidei, attuale sindaco di Santa Marinella ma da sempre personaggio di spicco della politica civitavecchiese, abbia contratto il coronavirus, ha messo in allarme decine e decine di persone che, nell’ultima settimana si sono viste con lui.

Dopo tantissimi tentativi, siamo riusciti a raggiungerlo telefonicamente.

“Ebbene sì, questa volta è toccato anche a me”. Esordisce così il sindaco Tidei appena ci risponde al telefono.

Come ha scoperto di aver contratto il virus?

“Questo fine settimana l’ho trascorso a Londra. Era freddo, avevo freddo e qualche linea di febbre. Sono tornato a casa e domenica ho chiamato il medico sottolineando che avevo molti dei sintomi premonitori. Febbre, male alle ossa e tosse. Sono venuti a casa. Sembrava un film. Scafandri, maschere, tute. Mi sono anche spaventato. Però, visto l’esito del tampone, hanno fatto bene a prendere tutte le precauzioni del caso”.

Adesso che succede, quanta gente ha visto, chi ha avvisato..

“Sto cercando di ricostruire gli ultimi dieci giorni. Certo è che sarò costretto a chiudere il Comune di Santa Marinella per farlo disinfestare. Ho incontrato consiglieri, assessori, dirigenti, gente comune. Davvero tanta gente”.

Abbiamo augurato una pronta guarigione a Pietro Tidei che ha chiuso con una frase che ci ha colpito: “Questo evento malefico del virus, deve scuotere le coscienze di ognuno di noi. Dobbiamo ritrovare forza, pace, serenità e fratellanza. Cancellare rancori, odio e trovare la forza con la pacificazione e la condivisione delle nostre sofferenze. Nessuno va lasciato solo”.

Coronavirus – Il sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei, positivo al tampone: “Sto bene”

2 Replies to “Santa Marinella – Sarà chiuso il Comune. In quarantena consiglieri e assessori. Tidei con febbre anche a Londra

  1. Vi prego di attenzionare il Sindaco di Civitavecchia. Tra i contatti avuti dal Sindaco Tidei c’è anche la moglie di un operatore di Polizia locale di Civitavecchia. I medici l’hanno messa in quarantena ma il marito ed il figlio no. Il marito è regolarmente in servizio nel Comando di Polizia Locale di Civitavecchia. Mi domando come possa essere possibile che se una moglie, che ha avuto contatti con un contagiato, viene messa in quarantena non si faccia lo stesso per il marito ed il figlio?? Qui stiamo veramente andando fuori ogni limite. A che servono le norme restrittive del Governo se poi localmente c’è questo pressapochismo? Questa immensa superficialità? Senza contare che lo stesso Comandante di Civitavecchia era stato in Veneto la settimana scorsa e, malgrado il Sindaco Tedesco ne sia stato messo a conoscenza, nulla è stato fatto. Qui rischiamo di far contagiare tutto il Corpo della Polizia Locale di Civitavecchia e tutto l’Ente Comune di Civitavecchia rischiando un gravissimo blocco istituzionale. Vi prego aiutateci a sensibilizzare tutti gli attori principali. Siamo impauriti e disperati. Grazie per quello che potrete fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *