Coronavirus – Oggi è stata una mattanza, 627 morti. Forni crematori del nord al limite

ROMA – Le persone morte con il coronavirus nelle ultime 24 ore sono state 627. Ad oggi i deceduti sono 4032. Ieri erano 3405. Lo comunica il capo della Protezione civile Angelo Borrelli in conferenza stampa. Nelle scorse 24 ore erano morte con coronavirus 427 persone.

I 109 decessi con coronavirus di oggi in Emilia-Romagna (36 donne e 73 uomini) riguardano 27 residenti nella provincia di Piacenza, 39 in quella di Parma, 19 in quella di Reggio Emilia, 11 in quella di Modena, otto in quella di Bologna (di cui due del territorio imolese), tre a Forlì’, uno a Rimini e uno a Ferrara. Per quanto riguarda i nuovi casi di positività (754 in tutto), a Piacenza sono state 147 nelle ultime ore, a Parma  110, a Rimini 66, a Modena 104, a Reggio Emilia 165, a Bologna 87 in più (di cui 20 a Imola), a Ravenna  28, a Forli’ e Cesena rispettivamente sei e 17 e a Ferrara 24.

 Altra giornata nerissima per la Liguria. Sono 28 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, facendo salire il totale da inizio emergenza a 119. Registrati anche 129 nuovi casi di positivita’, con un bilancio di contagiati che sale a 1.092. Sono, invece, 694 le persone ospedalizzate, di cui 121 in terapia intensiva. Sale a 305 il numero delle persone in quarantena a domicilio (27 piu’ di ieri), mentre sono 93 i pazienti clinicamente guariti ma ancora a casa per completare l’isolamento. Sono otto, invece, le persone totalmente guarite da inizio emergenza, con due tamponi negativi (cinque più di ieri). Infine, 1.860 le persone in sorveglianza attiva. 

I forni crematori del nord sono al limite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *