Coronavirus – Sedici nuovi casi accertati di positività al COVID-19 nel viterbese

VITERBO – Sedici nuovi casi accertati di positività al COVID-19sono stati comunicati oggi, domenica 22 marzo, dal Policlinico Gemelli alla Asl di Viterbo. Dei nominativi pervenuti, già tutti in isolamento domiciliare fiduciario o in regime di ricovero, 6 sono cittadini residenti nel comune di Tuscania, 4 nel comune di Viterbo, 2 a Montefiascone, 1 a Cellere, 1 a Orte, 1 a Vetralla e 1 Tarquinia.

Tredici dei nuovi stanno trascorrendo la convalescenza nella propria abitazione, gli altri tre sono ricoverati presso il reparto di Malattie infettive di Belcolle.

A questi pazienti, accertati direttamente dal Team operativo della Asl di Viterbo, occorre aggiungerne altri due, già comunicati alla cittadinanza dagli enti locali, la cui positività e stata verificata all’interno della rete dei laboratori COVID della Regione Lazio. Un cittadino è residente nel Comune di Bassano in Teverina, l’altro nel comune di Vignanello.

Per la totalità dei casi, il Team operativo coronavirus (Toc) è a lavoro, in collaborazione con gli enti locali, per allargare, e definire ulteriormente, le maglie delle catene epidemiologiche già individuate, al fine di contenere la diffusione del virus e di porre in essere tutte le misure di prevenzione e di esecuzione dei test ritenuti necessari.

Dei 108 tamponi eseguiti nelle strutture ospedaliere o dal Toc, nell’ultima tranche di visite a domicilio effettuate in tutta la provincia di Viterbo, la percentuale di referti di positività si è attestata al 15,09%, ancora in flessione rispetto al 17,5% di ieri.

In totale i casi accertati al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 111, più i 4 casi accertati in strutture extra Asl.

Inoltre, tra la giornata di ieri e quella oggi, tra i casi refertati di positività al COVID-19, figurano 11 operatori sanitari, tutti afferenti al Laboratorio analisi dell’ospedale di Belcolle, servizio che, come noto, non ha un rapporto diretto con l’utenza. Tutti i sanitari, al momento, sono in isolamento presso la propria abitazione.

In queste ore, si stanno valutando tutte le soluzioni di riorganizzazione dell’unità operativa, al fine di rimodulare le attività, in base al personale presente in servizio.

Il Team operativo Coronavirus sta ricostruendo la catena dei contatti stretti degli operatori, al fine di definire un chiaro link epidemiologico con i casi precedentemente comunicati. Tutte le azioni di prevenzione sono state già messe in atto: sanificazione degli ambienti, attivazione degli isolamenti domiciliari fiduciari, esecuzione dei tamponi.

Per quanto riguarda, infine, i residenti nel comune di Tuscania, 5 dei sei casi accertati appartengono a due nuclei familiari già in isolamento domiciliare, noti e attenzionati dal Toc. L’ultimo è un operatore sanitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *