TERNI: il Sistema Mercurio della polizia di Stato

E’stato utilizzato oggi per la prima volta a Terni il Sistema Mercurio, la nuova piattaforma tecnologica della Polizia di Stato per il controllo del territorio.

Fissato sulla plancia della Volante, costituito da un tablet (che può anche essere rimosso e utilizzato all’esterno), con schermo multi-touch da 10 pollici, e da una telecamera esterna, dotata di zoom ottico 36x, viene utilizzato per la video sorveglianza in mobilità e per il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR).

Il Sistema Mercurio consente una geolocalizzazione costante tramite l’invio delle coordinate cartografiche alla Centrale Operativa, che sarà dunque sempre informata in tempo reale sulla posizione delle proprie unità e potrà intervenire in maniere più rapida ed efficace in situazioni di emergenza. L’avanzatissimo sistema consente di compiere direttamente accertamenti sulle persone fermate in strada, di leggere automaticamente le targhe, riconoscendone al momento i numeri e le lettere con comparazione con quelli presenti nell’archivio delle auto rubate; se il riscontro è positivo allora gli agenti possono intervenire all’istante.

Oggi pomeriggio, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del territorio e al contrasto dei reati predatori, 4 equipaggi della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, dotati del Sistema Mercurio, nei vari posti di controllo dislocati in centro e in quartieri residenziali come Borgo Rivo, Cesure e Gabelletta, hanno fermato 198 autovetture ed identificato 215 persone. Rintracciato un cittadino tunisino clandestino che è stato espulso,

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *