Quartiere Santa Barbara, secondo trasporto di “DIVAE ROSAE”

“DIVA ROSA” ha un’altezza di 10 metri e un peso di circa 450 chili; la Mini Macchina è un omaggio a Viterbo e ai suoi scorci più belli.
Sono riuniti in essa tutti gli elementi e realtà architettoniche a livello storico culturale e religioso più significativi della città di Viterbo.
Davanti, alla base la scritta in latino ”Divae Rosae; sul lato sinistro alla base la dicitura “Dicata” sopra gli archi e le colonne di palazzo papale; sul lato destro una parte del muro di Porta Fiorita e uno scorcio dei profferli, le tipiche scale viterbesi. Nella parte posteriore, alla base, la dicitura dell’anno di realizzazione: ”A.D. MMXV”, sopra di essa l’arco della loggia della Bella Galiana con il leone, simbolo della città. Al centro la torre, con i suoi merli, e il leone rappresentano la sintesi delle mura che racchiudono la città, e, infine, in vetta la santa: Rosa.
La macchina, realizzata con compensato e polistirolo, illuminata da luci a led e a fiamma viva, viene portata per le vie del quartiere Santa Barbara da 48 mini facchini. M. Catalani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *