Tu vuo’ fa’ ll’americano, ma i maccheroni non li batte nessuno

Tu vuo’ fa’ ll’americano
Mericano, mericano
Ma si’ nato in Italy!
Sient’ a mme: nun ce sta niente ‘a fa’…

Non facciamo il fine settimana, facciamo il weekend, o week end che dir si voglia.
Non ci mangiamo un panino con una polpetta di carne e una fettina di formaggio, ci mangiamo un cheeseburger.
E ci beviamo una bibita sfonda stomaco con cui a volte i meccanici sbloccano i bulloni.

Mangiamo al fast food, ci facciamo un brunch, frequentiamo il pub, facciamo shopping al supermarket, parcheggiamo la car nel parking, acquistiamo pancake, donuts per il breakfast, due uova per una omelette, del jambon per un sandwich, della carne per un barbecue, magari würstel per un hot dog, kiwi come frutta, una sacher come dolce, lo champagne al posto di uno spumante Italiano.
E vogliamo rinunciare a un whisky?

E le vecchie balere o le osterie dove c’era la musica e si poteva ballare?
Non esistono più, oggi ci sono i disco pub.
E festeggiamo un Babbo Natale creato dalla Coca Cola e un Halloween che non ci appartiene.

Ci piace scimmiottare gli altri, soprattutto quel popolo senza storia nato da una invasione di territori altrui e fondato sullo sterminio del popolo indiano.
Ci piace dimenticare la nostra storia, le nostre origini.
E ne avremmo di cose da insegnare al Mondo…

E comunque, come dimenticare l’americano di Alberto Sordi?
Macarone, m’hai provocato e io te distruggo, mo te magno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *