Civitavecchia, D’Angelo: “Partita la compagna elettorale ma senza programmi”

CIVITAVECCHIA – Il consigliere comunale di minoranza Andrea D’Angelo dice la sua sulla situazione civitavecchiese, decisamente intensa fra tesseramenti selvaggi in casa Pd e corse alla candidatura già partite con un anno e mezzo di anticipo. “È un momento di grande vitalità per le forze moderate in Italia che, presentandosi compatte, con mosse giuste e soprattutto con candidature appropriate, possono vincere tutti gli appuntamenti elettorali dei prossimi anni – afferma D’Angelo – e anche a livello locale dovremo avviare ragionamenti di larga convergenza , ben sapendo che le scadenze (regionali e nazionali) del 2018 avranno risvolti davvero importanti sulla partita civitavecchiese del 2019. 

Quello che sta avvenendo in città però già da tempo mi lascia perplesso e assolutamente convinto che sia inutile soprattutto nella sostanza.

Si parla già di candidati a sindaco senza parlare di programmi, di idee e soprattutto di prospettive. Civitavecchia ha bisogno di essere rilanciata e svegliata dall’incubo 5 stelle che lascerà danni ingenti su tutto il tessuto sociale, lavorativo e imprenditoriale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *