Civitavecchia – D’Ottavio candidato alle elezioni regionali

Il coordinatore locale di FI scende in campo, guardando però già alle prossime amministrative garantendo il suo appoggio a Grasso

CIVITAVECCHIA – Roberto D’Ottavio candidato alle prossime elezioni regionali. Una notizia annunciata sabato mattina, nel corso di una conferenza stampata, dai vice coordinatori locali di Forza Italia, Emanuela Mari e Giancarlo Frascarelli che hanno introdotto l’intervento dello stesso imprenditore, presidente della Snc e coordinatore azzurro. Una corsa che inizia oggi e che non si fermerà con le elezioni del 4 marzo ma proseguirà verso Palazzo del Pincio, con il progetto del centrodestra unito.

“Poche volte come Forza Italia  – ha detto Giancarlo Frascarelli – abbiamo avuto un candidato locale. Roberto D’Ottavio è una persona che fa del bene, si impegna nel mondo dello sport ed in quello del lavoro, ha creato il coordinamento locale ed ha sempre avuto le idee chiare. Mi impegnerò – ha continuato rivolgendosi al coordinatore locale – con tutto il cuore per la tua campagna elettorale perché hai dimostrato di meritarlo. Ma questa – ha evidenziato – è una campagna elettorale che ne apre subito un’altra, auspico che tu diventi consigliere regionale ma sono sicuro che il centrodestra unito vincerà le elezioni a Civitavecchia”.

Dello stesso avviso anche Mari che ha parlato di D’Ottavio come il candidato ideale per le regionali. “Dopo anni – ha detto – il partito ha dato un’occasione a questo coordinamento e noi vogliamo far vedere quanto valiamo”.

D’Ottavio ha le idee chiare, sia per quanto riguarda la Regione che per le future amministrative. Nel mirino dell’azzurro ci sono il lavoro, fondamentale per il territorio, la lotta alla possibilità della creazione di un’eventuale discarica, il porto e che a Palazzo del Pincio si insedi il centrodestra. “Massimiliano Grasso – ha continuato D’Ottavio – è il nostro unico obiettivo per cambiare la città”. A margine della conferenza l’azzurro, infatti, ha spiegato che non si tratta di un segreto e che da tempo FI ha aderito al progetto di un centrodestra unito lanciato dal leader de La Svolta e consigliere comunale di minoranza.

“So che per la Regione sarà difficile – ha aggiunto D’Ottavio – e vogliamo passare dal 4% degli scorsi anni ad un 13 – 14%. Il segreto della politica è stare sempre dalla stessa parte. In questo territorio – ha sottolineato – si possono creare migliaia di posti di lavoro ma i nostri piani non possono rischiare di essere rovinati dall’opzione di una discarica. Se un’ipotesi del genere si dovesse realizzare nel silenzio dei Cinque stelle noi saremo pronti a dare battaglia”. Altro punto preso in esame è il porto. Una ricchezza per la città, che deve diventare fonte di lavoro.

“Noi non abbiamo mai guardato in faccia nessuno – ha tuonato D’Ottavio – ma vogliamo che il presidente dell’Adsp svolga i suoi compiti come manager dell’ente e  non che difenda soltanto gli interessi della politica. Non siamo stati teneri con il precedente presidente Pasqualino Monti, che almeno era capace, e certo non lo saremo nemmeno ora. Serve trasparenza e chiarezza nella gestione”. Ma la corsa non finisce alle regionali, come anticipato: gli azzurri guardano a Palazzo del Pincio e affilano le armi. “Vedo una città in ginocchio – ha concluso D’Ottavio – e il nostro primo obiettivo è di riprenderci Civitavecchia con un centrodestra unito”. Nei prossimi giorni verrà aperta una sede elettorale nel centro cittadino per sostenere la candidatura alle regionali di D’Ottavio una sede che, hanno promesso gli azzurri, non chiuderà fino alle prossime amministrative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *