Emergenza neve: “Ennesima Ciambella senza il buco, chiacchiere tante, fatti pochi”

La Ciambella ci comunicò ieri che il Piano Neve era partito alle 4 della notte del 25 febbraio 2018 e sarebbe proseguito nel suo scopo primario di liberare le strade principali, dopo il Semianello sarebbe toccato ai quartieri cittadini, tra gli altri Cappuccini, Barco, Ellera, per poi arrivare anche a Ponte dell’Elce: “Chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini affinchè intervengano anche loro a darci una mano, noi ce la stiamo mettendo tutta, in serata speriamo di riuscire a ripristinare la normalità”.

Intanto dieci squadre di spargitori di sale sono pronte ad uscire nel pomeriggio, la situazione sembra essere sotto controllo, a meno di un significativo peggioramento delle condizioni del tempo nelle prossime ore.

 

La situazione non è affatto sotto controllo come si può vedere dalla foto un camion bloccato tra via Montello e via Monte Nevoso (nome appropriato), non ha potuto rifornire il supermercato presente in quest’ultima via.

Ma questa è una delle tante situazioni di disagio che sta interessando tutta Viterbo.

Noi ci chiediamo ma per quanto tempo ancora dobbiamo sopportare tutte queste ciambelle venute senza buco?

 

Sul parco canile sono state inventate tante storie, è da poco deceduta Elvia Viglino, ma ancora tutto giace nel limbo come tutte le promesse di 5 anni di amministrazione assente.

 

Mancano pochi mesi affinché i cittadini possano esprimere tutto il loro dissenso verso questa amministrazione, quindi quando sarete davanti a quel foglio con la matita in mano ricordatevi di tutte queste ciambelle venute senza buco.   

Vediamo se quest’ultima promessa sarà mantenuta attualmente in zona cappuccini tutto è rimasto come quando ha iniziato a nevicare, a quanto pare neanche la campagna elettorale smuove i nostri amministratori.

Via Monte Santo ore 16:00 sempre in attesa di intervento prima della gelata notturna già preannunciata

Sicuramente stasera torniamo sull’argomento, con tanto di foto per documentare l’intervento pomeridiano dell’esercito, che sicuramente sarebbe dovuto intervenire già da ieri in un buon piano di emergenza preannunciato largamente in anticipo.

Zona Cappuccini ore 15:45 si sta ancora attendendo l’intervento di qualche mezzo prima che scenda la notte e ghiacci di nuovo

Per ora godiamoci queste foto prima durante e dopo nevicata per comprendere quanto il comune ce la sta mettendo tutta.  

2 Replies to “Emergenza neve: “Ennesima Ciambella senza il buco, chiacchiere tante, fatti pochi”

  1. Capisco che ci siano difficolta’ ma vedo che tutta la citta e’ con le strade ghiacciate ,nessun mezzo spargisale nessuna squadra a spalare,ora mi domando e se il tempo peggiora e torna a nevicare noi poveri cittadini dobbiamo stare in casa una settimana???e non poter uscire nemmeno per comperare i generi di prima necessita,rischio di cadere sui marciapiedi ghiacciati,alla faccia del piano antineve tutto pronto,a me sembra piu’ una citta pronta per le olimpiadi invernali il 4 marzo e’ vicino mi auguro che questa amministrazione finisca il suo turno.

  2. la colpa è solo vostra …dei viterbesi ….avete votato una ciambella che con viterbo nn c entra nulla.. è di vignanello e voi viterbesi campanilisti come siete…vi siete fatti governare x 5 anni da una paesanotta..ahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *