Polo di Mantenimento Armi Leggere, Angeletti: “tutelare maestranze e lavoratori”

Il candidato Sindaco, Paolo Angeletti, ha incontrato le rappresentanze sindacali unitarie

TERNI – “La cosa che mi ha sconvolto di più incontrando le Rsu del Polo di Mantenimento delle Armi Leggere è il rischio concreto di perdere certe maestranze lavorative che rappresentano un pezzo di storia di Terni”. Lo dichiara Paolo Angeletti, candidato a Sindaco di Terni, ricordando che “la ‘Fabbrica d’Armi’ nasce prima delle Acciaierie e ha dato un grande impulso allo sviluppo della città, ma ora la situazione occupazionale è critica. E questo nonostante l’impegno della precedente Amministrazione, riconosciuto dalle stesse Rsu, che ha portato il Governo a bandire un concorso per 6 posti di lavoro a tempo indeterminato che però è rinviato a luglio”.

“Mi impegno – conclude Angeletti – sia se sarò eletto che in caso contrario a fare da tramite con i vertici militari e il Ministero della Difesa. La scuola di formazione collegata al polo universitario di Pentima finalizzata a un programma di assunzione può essere una soluzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *