Porto Civitavecchia, l’assessore Alessandri incontrerà Filt-Cgil

ROMA – “Incontrerò domani pomeriggio, presso gli uffici regionali, una delegazione della Filt Cgil Roma Nord Civitavecchia, guidata dal segretario generale Alessandro Borgioni, per discutere dello stato di agitazione proclamato dai lavoratori del porto di Civitavecchia a seguito della gara indetta da Enel per il servizio di discarica del carbone nel sito dello scalo laziale”. Lo dichiara in una nota Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio.

“Abbiamo prontamente accolto – spiega l’assessore Alessandri – la richiesta di un incontro urgente da parte della Filt Cgil. Come amministrazione regionale riteniamo necessario approfondire le motivazioni che hanno portato alla proclamazione di uno sciopero dei lavoratori di 7 giorni a partire dalla prossima settimana. Un confronto sulla tematica che proseguirà anche nella giornata di venerdì, quando avrò modo di relazionarmi con il presidente dell’Autorita di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria Di Majo, con il quale siamo costantemente in contatto”.

“L’obiettivo della Regione Lazio – conclude Alessandri – è quello di scongiurare l’ipotesi di un fermo prolungato delle attività portuali, che avrebbe ripercussioni sul turismo e sull’economia, e contemporaneamente salvaguardare i livelli occupazionali dello scalo di Civitavecchia, il tutto nel rispetto delle norme che regolano il servizio di discarica del carbone”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *