Viterbo – Omicidio Fedeli: il presunto omicida era un cliente del negozio

Viterbo – E’ un ventiduenne sudamericano l’uomo fermato per l’omicidio del commerciante Norveo Fedeli, il giovane è stato fermato a Capodimonte e qui interrogato presso la locale caserma dei Carabinieri. Ad incastrarlo le telecamere di sorveglianza esterne al locale commerciale. Le immagini mostrano che l’uomo si allontana con una busta legata attorno a una scarpa. Non si esclude che sia proprio la scarpa che ha lasciato un’impronta sul cranio insanguinato del commerciante ucciso. Gli inquirenti avrebbero i riscontrato che il giovane era già stato in precedenza nel negozio di Fedeli: il giovane sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza in un’altra occasione, mentre entrava nel negozio della vittima. Secondo le prime ipotesi il 22enne era atteso dal commerciante per ritirare dei vestiti, del valore di qualche centinaio di euro. Ne sarebbe però nata una discussione, sfociata nell’uccisione del 74enne.
Salvini: “Chi delinque ha le ore contate” Immediato, dopo la notizia del fermo, il commento di Matteo Salvini. “Fermato il presunto assassino del commerciante di Viterbo: si tratta di uno straniero residente in un paesino della zona. Grazie a inquirenti e Forze dell’Ordine. Chi delinque, ha le ore contate. È la migliore risposta a chi cerca polemiche: io faccio parlare i fatti”, ha detto infatti il ministro dell’Interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *