Orvieto – Grande successo per l’Assemblea Generale di Cittaslow. Premiate le best practices di tutto il mondo

L’Assemblea Generale di Cittaslow International, che si è tenuta ad Orvieto dal 20 al 23 giugno 2019, ha ottenuto un grande successo, sia in termini di contenuti che di numeri.

Oltre 300 delegati, tra sindaci ed amministratori pubblici sono giunti ad Orvieto ed anno partecipato a workshop e seminari sulle buone pratiche di governo e sui progetti Cittaslow Education.

Durante l’assemblea è stata approvata all’unanimità la petizione contro l’emergenza climatica (sotto il lancio di Ansa Ambiente e in allegato il testo integrale della Petizione dei sindaci Cittaslow). E’ stato poi approvato un Documento per un accordo con Europarc, la federazione di tutti i Parchi Nazionali e le aree protette europee, che verrà presentato e controfirmato a Settembre in Lituania: traguardare forme di sviluppo sostenibile senza intaccare il patrimonio di biodiversità e cultura locali, vede una profonda e naturale comunione di intenti tra Cittaslow e aree protette mondiali. Tra gli altri erano presenti il Direttore generale del Parco Nazionale Alta Murgia, Domenico Nicoletti e i rappresentanti della Riserva naturale nazionale cinese dello Changbai Shan, entrata a far parte del programma dell’UNESCO “Man and Biosphere” nel 1979, e riserva mondiale della biosfera terrestre (UNESCO, 2008).

Economia circolare, resilienza, progetti per la qualità urbana e il contrasto alla desertificazione sociale, nuovi sistemi e soluzioni per la protezione ambientale, i trasporti sostenibili, il risparmio energetico, la scuola come elemento di traino dell’educazione civica e civile dei nuovi “cittadini slow”, sono solo alcuni degli argomenti trattati nella partecipatissima assise orvietana di tre giorni. Gli oltre 300 Sindaci e Delegati sono stati accolti e accompagnati a scoprire la città e il back stage del Corteo Storico di Orvieto, da sessanta studenti del Liceo Scientifico Tecnico e Linguistico, in collaborazione con i loro professori. I volontari dell’associazione AGe/Ass. Genitori di Orvieto in onore degli ospiti hanno dato vita ad una festa popolare a Rocca Ripesena, Il Paese delle Rose, aperta a tutta la cittadinanza, offrendo un’autentica ed apprezzata ospitalità slow, mentre i mercatanti del Mercato Cittaslow di Orvieto hanno organizzato uno straordinario antipasto slow con i prodotti di eccellenza locali alla cena di Gala nel giardino della Biblioteca Comunale. Sono stati poi davvero numerosi gli esercenti del commercio, dell’artigianato e dei servizi che assieme ai funzionari e operai comunali hanno contribuito al successo dell’iniziativa che si ripeterà nel Giugno dell’anno prossimo, come deciso in Assemblea.

Durante l’assemblea sono stati Assegnati anche i premi ai migliori Progetti realizzati nell’ultimo anno nelle Cittaslow:

Cittaslow Best Practices Prize
JEONJU (KR): score: 5 CHIOCCIOLA ORANGE 2019
Quality of urban life policies.

“Palboc Art Factory”
In perfetto stile Cittaslow, il comune di Jeonju promosse il riuso di due edifici abbandonati: una videocassetta e l’antico palazzo del governatore della provincia di Jeolla, vecchio di 500 anni. Il progetto ha raggiunto gli obiettivi di rinnovamento e rivitalizzazione dell’ambiente culturale locale, la creazione di un nuovo polo per la rinascita culturale, un’attrazione per turisti e residenti. Il progetto ha infatti sostenuto le attività degli artisti, tra cui mostre e una scuola d’arte creativa.

TRAVACO’ SICCOMARIO (IT) score: 4
Environmental and Energy policies “RiDiamo” – a reuse center”
Il progetto integra diversi aspetti funzionali, da un lato energia e ambiente, dall’altro la protezione sociale e la lotta alla povertà. È un centro di riciclaggio e selezione di oggetti usati come vestiti, mobili e altro, da ridistribuire a famiglie in difficoltà. L’intervento promuove stili di vita sostenibili riducendo l’impatto ecologico dovuto alla produzione di rifiuti.

FONGLIN (TW)
Policies for hospitality, awareness and training “Little Fong, It’s time for school”
Il progetto è il risultato di un’iniziativa sviluppata da Fonglin, che è stata tra le prime città in grado di diffondere i principi di Cittaslow nelle scuole (Cittaslow Education). È stato realizzato un libro illustrato basato sulla storia vera accaduta a Cittaslow Fonglin. Il libro include storia locale, animali, feste, cibi, artigianato, persone e un’idea di Cittaslow integrata.

ENNS (AT)
Quality of urban life policies “Pop Up Stores”
Il progetto interviene per ridurre il processo di desertificazione nei piccoli centri, causato anche dalla crisi dei piccoli negozi locali dovuta ai grandi centri commerciali. Il progetto rivitalizza l’ambiente inospitali delle aree commerciali semi-abbandonate introducendo pop-up-shop, prevenendo ulteriori delocalizzazioni delle imprese e promuovendo la creazione di nuove imprese.

LUBAWA (PL)
Infrastructure”Life returns to the castle”s policies”
Il governo locale ha deciso di ricostruire il castello dei vescovi di Chełmno, trasformandolo in un centro di attività sociali. L’idea era di creare un percorso educativo attorno al monumento, una pista ciclabile, un ponte e un piccolo parcheggio per i visitatori. Nel castello è stato creato anche un centro di attività sociali realizzato da città polacche appartenenti alla rete internazionale di Cittaslow. È completamente adattato alle esigenze delle persone disabili. La posizione, il valore storico dell’area e lo scopo delle attività hanno reso il castello un luogo chiave a Lubawa.

VAALS (NL) score: 3 Social cohesion “Exchange Store Vaals”
L’obiettivo è ridurre la disparità sociale e sostenere le famiglie svantaggiate. In particolare, il progetto lavora sul miglioramento strutturale e duraturo della salute e del benessere delle famiglie svantaggiate. Lo Store lavora per scambiare cose e servizi e fornire un punto d’incontro per tutti.

MAEBASHI-AKAGI (JP) Agricultural, touristic and artisan policies “Mount Akagi Cycling Festa and Gourmet Ride”
Lo scopo è quello di attirare i ciclisti nella zona per assaggiare le prelibatezze della zona mentre si spostano da un luogo all’altro in bicicletta. Il progetto includeva anche tecnologie digitali per diffondere informazioni sull’area rurale, diffondere la conoscenza della cultura alimentare dell’area di Cittaslow, nonché le sue risorse naturali e turistiche. L’iniziativa offre l’opportunità per le persone che vivono in una grande città di incontrare la popolazione locale che vive in campagna.

Menzione speciale per MORIMONDO (IT)”GREEN JOBS HUB”
Green Jobs Hub è uno spazio fisico di co-ispirazione per generare nuove visioni per il futuro.

Menzione speciale per NANZHUANG (TW) “HYDRANGEA FLORAL SEA”
L’originalità del progetto consiste nell’utilizzare, in modo creativo, il fiore di Ortensia, un patrimonio naturale esistente nel territorio.

Cittaslow International video contest award 2019

YAXI (China), per il video “Yaxi, more than slow down” come esprime con grande abilità tecnica, poesia e bellezza, la filosofia di Cittaslow attraverso le immagini, le esperienze, le persone, i paesaggi e i prodotti dell’area di Yaxi.

Special Mention to: LIDZBARK (Polonia) per il video “Lidzbark in Cittaslow” per la grande capacità comunicativa che esprime i valori e i progetti tipici di un Cittaslow con ritmo e gioia.

Special Mention to: GIMHAE (Corea del Sud) per il video “Happiness from a Harmonious Life” per aver rappresentato, con grande abilità tecnica, le contraddizioni esistenti nella vita frenetica della grande metropoli, suscitando l’interesse dello spettatore per i numerosi vantaggi di una vita armoniosa nell’ambiente di Cittaslow.

Menzione speciale per: GULPEN-WITTEM (Olanda) per il video “The Feeling of Gulpen-Wittem” attraverso la bellezza dei paesaggi e della vita quotidiana, il video nel proporre azioni e progetti sul territorio, rende chiaro l’importante contributo di Cittaslow al miglioramento della qualità della vita. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *