Narni – Setras, M5S: “acido cloridrico nell’aria e inquinamento olfattivo”

Puzze a Narni Scalo: il capogruppo pentastellato al Comune di Narni, Luca Tramini, commenta i risultati delle analisi dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell’Umbria

 NARNI (TERNI) – Riceviamo e pubblichiamo – Finalmente sono arrivati i primi approfondimenti dell’ARPA, riguardo la situazione inquinamento odorigeno allo Scalo, prima di tutto l’Agenzia affermano che “ la presenza di acido cloridrico (HCl) aerodisperso è compatibile con il tipo di sostanze trattate dall’impianto della ditta Setras Servizi srl e, seppur presente in basse concentrazioni, può giustificare fenomeni di disturbo/irritativi in persone particolarmente sensibili.

 

Adesso andiamo con ordine, l’Agenzia Regionali riguardo agli “esiti del monitoraggio” ci dice che “come meglio specificato nel Rapporto Tecnico allegato, si riscontra la presenza in atmosfera di acidi inorganici (HCl) in concomitanza dei fenomeni odorigeni segnalati, sia pure in concentrazioni inferiori ai limiti di esposizione alla popolazione suggeriti dalla letteratura in materia, a cui si fa riferimento data l’assenza di specifica normativa nazionale.

 

Pertanto ad oggi vi è un’assenza di una normativa nazionale che regoli in maniera chiare e stringenti questo tipi di emissioni e si può perciò far riferimento solo alla “letteratura in materia” ma cos’è l’acido cloridrico?

 

“L’acido cloridrico” che forse per molti è riconducibile e riconoscibile ad una soluzione commerciale contenente in parte HCI denominata comunemente Acido muriatico, “è classificato come un inquinante atmosferico perchè può essere dannoso per la salute umana: la sua pericolosità è legata al suo grado di corrosività che può intaccare gli organi e le vie respiratorie.

 

Se l’esposizione con questo agente è breve, gli effetti possono essere i seguenti: bruciore al sistema respiratorio e bruciore agli occhi. Il problema è quando l’esposizione è prolungata o continuativa, perchè può dare luogo ai seguenti effetti: tosse; insufficienza respiratoria;

irritazione bronchiale; erosione dentale; eruzioni cutanee (macchie rosso scuro su qualsiasi parte del corpo). Trattandosi dell’acido più corrosivo esistente, il contatto diretto con l’acido cloridrico può causare delle reazioni di tossicità molto gravi e deve essere assolutamente evitato. “

 

Ovviamente tali implicazioni dipendono dal quantitativo immesso nell’atmosfera ed anche se ad oggi, da quanto riferito dall’ARPA, le “concentrazioni anomale”, registrate, “ di HCl in concomitanza dei fenomeni odorigeni”, poiché presente in basse concentrazioni,“non configurano”, fortunatamente, “problemi tossicologici”, però tali emissioni possono “giustificare fenomeni di disturbo/irritativi in persone particolarmente sensibili,” come abbiamo potuto constatare anche noi dalle segnalazioni dei cittadini e da quanti si sono recati al pronto soccorso nelle serate passate per farsi visitare e refertare.

 

Pertanto crediamo, visto il tipo di acido che viene rilasciato nell’ambiente, e visto cosa stanno respirando oramai da mesi i cittadini Narnesi, anche se in basse concentrazioni e senza diretti “problemi tossicologici” alla cittadinanza, serva alla luce di ciò più che mai un intervento incisivo da parte delle autorità competenti.

 

L’assenza di una normativa che regolamenta questo tipo di emissioni non può essere una scusante per non attivarsi o non risolvere questo problema, noi chiediamo semplicemente il rispetto del territorio e della popolazione Narnese, e lo chiediamo anche e soprattutto alla stessa SETRAS, la quale farebbe un importante atto di responsabilizzazione e di “buon vicinato”, investendo risorse importanti ed attivandosi al meglio per far cessare tutto ciò.

 

Oramai sono mesi che i cittadini stanno chiedendo aiuto e denunciando i problemi di natura olfattiva ma anche, e soprattutto alla luce degli ultimi dati, i comprensibili disturbi e irritazioni alle vie respiratorie, come anche dimostrato dal fatto che alcuni cittadini si sono recati nei giorni passati al pronto soccorso.

Oramai servono solo soluzioni immediate per far cessare queste problematiche

 

Luca Tramini, Capogruppo M5S Narni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *