Viterbo – Sull’autobus con tre panetti di hashish, arrestato spacciatore

L’uomo, 28 anni, era stato fermato perché privo di biglietto. La droga nascosta tra il sedile e il finestrino

VITERBO – Nel pomeriggio di giovedì scorso personale della Polizia di Stato della Squadra Volante della Questura di Viterbo, ha tratto in arresto in flagranza un cittadino nigeriano del 1991.
I fatti traggono origine da una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa da parte di un controllore COTRAL, che richiedeva l’intervento della Squadra Volante per una persona priva di titolo di viaggio su un autobus proveniente dalla capitale.

Nei pressi della fermata in Via Diaz i poliziotti notavano l’addetto del COTRAL con lo straniero che si era anche rifiutato di esibire un documento d’identità.

L’aspetto dell’uomo, però, non sfuggiva agli uomini della Squadra Volante in quanto noto per avere precedenti inerenti lo spaccio di droga e, considerato che il controllore del COTRAL riferiva di aver notato il nigeriano occultare qualcosa sull’autobus alla vista della pattuglia, veniva effettuato un accurato controllo del mezzo e, dove era seduto lo straniero, tra il sedile e la carrozzeria, venivano rinvenuti tre panetti di sostanza stupefacente di tipo hashish.

A seguito della successiva perquisizione personale il nigeriano veniva trovato in possesso di una cospicua somma di denaro nonché di due telefoni cellulari.

Droga, per un totale di 300 gr. e il materiale rinvenuto sono stati sequestrati e l’arrestato, gravato da precedenti di polizia specifici, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, all’esito dell’udienza con rito direttissimo, tenutasi nella mattinata odierna, ha convalidato arresto e sequestro, disponendo inoltre per il nigeriano la misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Viterbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *