Civitavecchia – Rischio cessione Medio Tirreno, Frascarelli: “Anche Alessandri vuole vederci chiaro”

Il consigliere di Forza Italia spiega che dopo il 10 gennaio ci sarà un tavolo in Regione

CIVITAVECCHIA – «Siamo soddisfatti della riunione avuta con l’assessore regionale ai Lavori pubblici e Tutela del territorio, Mobilità Mauro Alessandri».

Lo dichiara il consigliere comunale Giancarlo Frascarelli che, nei giorni scorsi, è corso in Regione dopo l’allarme scattato sul Medio Tirreno. Proprio nei giorni a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno, infatti, si è tornato a parlare della cessione ad Ato1-Talete con un ordine del giorno che Frascarelli ha definito «vergognoso.

Siamo contrari a questo modo di amministrare poco chiaro – ha continuato il consigliere di maggioranza – sul Medio Tirreno noi non cederemo di un passo perché si tratta dell’ultimo pezzo di acqua pubblica rimasta ai cittadini». Frascarelli ha spiegato che persino Alessandri nel corso dell’incontro avuto il 31 dicembre scorso ha ammesso della scarsa chiarezza di questa procedura, al punto che ha voluto approfondire la vicenda. «Ora – ha sottolineato Frascarelli – si farà un tavolo per approfondire il tutto.

Ci vedremo nuovamente dopo il 10 gennaio. Rivolgo un appello ai consiglieri regionali Gino De Paolis, Marietta Tidei e Devid Porrello, che ringrazio ancora una volta per l’intervento, perché ci aiutino in questa battaglia».

Intanto si va avanti sulla strada della costituzione dell’azienda speciale per il Medio Tirreno. «Il comune di Civitavecchia – ha concluso Frascarelli – e il Medio Tirreno hanno già fatto richiesta di accesso agli atti. Faremo tutto il possibile nelle sedi opportune».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *