Roma – Aggressione al carcere Regina Coeli, coinvolto il vice comandante e tre agenti

Roma – Riceviamo e pubblichiamo –  Oggi, presso la Casa Circondariale di Regina Coeli si è registrata un’aggressione nei confronti del Vice Comandante e di altri tre Poliziotti Penitenziari in servizio, da parte di un detenuto straniero ristretto presso la 7^ sezione, con possibili problemi di natura psichiatrica che, in una frazione di secondi ed in occasione di una visita medica con lo specialista di turno, si è reso protagonista di una aggressione con violenza inaudita e senza alcuna motivazione, nei confronti del predetto personale di Polizia Penitenziaria.
Il personale di Polizia Penitenziaria in questione è stato prontamente soccorso e, nell’immediatezza, inviato presso l’ospedale più prossimo per ricevere le necessarie cure del caso. A darne la notizia è il Segretario Regionale del Lazio SAPPe Maurizio Somma che, con l’occasione, esprime la più ampia solidarietà a tutto il personale di Polizia Penitenziaria operante presso gli Istituti Penitenziari e, nel contempo, ribadisce l’impegno da parte del SAPPe di continuare a porre in essere tutte le azioni necessarie, innanzi agli Uffici Superiori, cosicché da riuscire ad individuare le soluzioni più idonee ed immediate per meglio prevenire le aggressioni nei confronti della Polizia Penitenziaria.

  Maurizio SOMMA Segretario Nazionale S.A.P.Pe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *