Coronavirus, la gente continua a non capire il pericolo, arriveranno al coprifuoco. Intanto ecco la tabella ufficiale LEGGETELA

Molti italiani ancora non hanno capito la gravita della cosa. Anziani in giro come se niente fosse

ROMA – Nella serata di ieri è stato emanato un DPCM che prevede sostanzialmente l’estensione a tutto il territorio italiano delle misure originariamente previste per la sola “zona rossa”.

Vige quindi, tra le altre disposizioni, la chiusura delle scuole e università fino al 3 aprile, la chiusura di palestre, piscine e centri estetici, il divieto di spostamento se non per comprovate esigenze, l’obbligo di permanenza domiciliare e segnalazione in caso di sintomi compatibili con il contagio da coronavirus, la sostanziale sospensione di eventi, manifestazioni anche sportive e cerimonie, chiusura al pubblico di ristoranti e bar alle 18.

Il decreto ha introdotto anche il divieto di assembramenti. A breve si invierà un quadro riassuntivo completo dei divieti e restrizioni valide da oggi per tutto il territorio nazionale. Nel corso della giornata odierna sono previsti ulteriori aggiornamenti.

SI RACCOMANDA DI RISPETTARE TUTTE LE PRECAUZIONI RELATIVE ALL’IGIENE PERSONALE E DEGLI AMBIENTI DOMESTICI E DI LAVORO PER RIDURRE AL MINIMO I RISCHI DI DIFFUSIONE.

Intanto, per le strade di Viterbo, sembra non essere cambiato nulla. Soprattutto tanti anziani a spasso come nulla fosse. O non guardano la televisione e vivono soli o i loro familiari non hanno alcuna intenzione di salvaguardarli dal contagio che non li risparmierebbe di certo.

 

tabella D.P.C.M. 9 marzo 2020-convertito.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *