Civitavecchia Porto – Il sindaco Tedesco: “Intervenuto anche se non mi compete”

CIVITAVECCHIA – “Stanotte, accompagnato dal vice sindaco Massimiliano Grasso, sono intervenuto nel porto di Civitavecchia su segnalazione di molti operatori portuali per affrontare un ‘emergenza che non rientra nella nostra giurisdizione né nella nostra competenza.

Circa 80 ragazzi spagnoli che cercavano di salire sul traghetto per far rientro a Barcellona sono stati bloccati al Terminal Autostrade del Mare dopo che quattro di loro sono risultati con temperatura alterata dai controlli effettuati all’imbarco dalla compagnia di navigazione. Dopo i controlli sanitari individuali effettuati dai medici della Sanità Marittima dell’Usmaf e della AslRm4, abbiamo provveduto a farli accompagnare in una struttura romana, dove sono tuttora sotto la vigilanza sanitaria della Asl competente.

Mi auguro che il Governo intervenga al più presto con un nuovo Decreto che intervenga in modo stringente su porti, chiudendoli. Ringrazio il dirigente del comune Sandro Marrani che ci ha raggiunto in piena notte attivandosi immediatamente per trovare soluzioni percorribili e il comandante della Capitaneria di Porto Vincenzo Leone per la piena disponibilità data”, lo dichiara il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco.

“Resta chiaro che non può e non deve essere il Sindaco a gestire, per giunta di notte, problematiche inerenti il traffico passeggeri su competenze che riguardano evidentemente l’Autorità di sistema portuale”, aggiunge il sindaco Ernesto Tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *