Coronavirus – Da Shanghai lo chef tarquiniese Giulio Brignola: “Noi ce l’abbiamo fatta. Adesso tocca a voi. State a casa e non rischiate”

La famiglia vive a Tarquinia (moglie, figlia e genitori). Il suo sorriso e l’ennesimo sacrificio nel ristrutturare uno dei più antichi ristoranti di Shanghai servano da esempio a tutti noi (guarda la video intervista)

SHANGHAI – Lui si chiama Giulio Brignola. E’ di Tarquinia. Nella Città degli Etruschi vivono la moglie e la figlia, oltre che i genitori, parenti e amici.

E’ stato uno dei primi italiani ad essere intervistato da tutte le televisioni e quotidiani nazionali. Ci raccontava, ai primi di febbraio, di come stesse vivendo quella quarantena iniziata già dalle prime settimane di gennaio.

Dopo quasi due mesi, Shanghai, è una città nuova. Rinata. Non che sia finita. Restrizioni e precauzioni ancora ci sono. Però, oggi, già si guarda al futuro. Vi consiglio di guardare questa video intervista fatta con una chat libera in Cina. Nella parte finale il suo appello a tutti gli amici e agli italiani: “State a casa. Non sottovalutate il rischio di questo virus. Abbiate la forza di resistere e la primavera arriverà anche da voi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *