Coronavirus – Il problema “fame” degli italiani in quarantena è risolto. Ecco le quote Comune per Comune dei 400milioni di euro

Non vogliamo commentare. Ognuno di voi è libero di interpretare questo aiuto come vuole. I sindaci dovranno stabilire, insieme alla Protezione Civile chi avrà bisogno da subito dei buoni spesa. Facciamo solo due conteggi per le città più grandi del nostro comprensorio, Civitavecchia e Viterbo.

Vogliamo ricordare solo ai nostri ministri e al nostro Premier che gli italiani meriterebbero le stesse attenzioni e i stessi soldi che il Governo paga per gli immigrati tutti i giorni e cioè 42 euro no 6 euro una tantum.

1 – Civitavecchia 52.716 abitanti quota spettante dei 400 milioni 314.953,53 euro. Quota pro capite 5,97 euro. Non avranno buoni pasto gli immigrati, lavoratori statali, medici, infermieri e dicono anche pensionati.

2 – Viterbo 67.681 abitanti quota spettante dei 400 milioni  416.320,94 euro. Quota pro capite 6,15 euro. Non avranno buoni pasto gli immigrati, lavoratori statali, medici, infermieri e dicono anche pensionati.

ECCO L’ELENCO DI TUTTI I COMUNI D’ITALIA, QUELLI DEL LAZIO INIZIANO DA PAGINA 52. GRAZIE AL GOVERNO CONTE ABBIAMO SCONFITTO LA FAME

 

Ripartizione dei soldi ai comuni dei 400 milioni

2 Replies to “Coronavirus – Il problema “fame” degli italiani in quarantena è risolto. Ecco le quote Comune per Comune dei 400milioni di euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *