Pescia Romana – Dalle borse per Gucci, alle mascherine per il popolo. Il pellettiere Trabucco al lavoro per il suo paese

PESCIA ROMANA – Restare in casa per evitare il propagarsi del contagio da corona virus è un dovere civico che sta trovando d’accordo tutto il mondo e al contempo questo può rivelarsi uno stimolo in più per aiutarsi e sostenersi. Passano i giorni e nonostante fisicamente siano da evitare i contatti ravvicinati e gli assembramenti, non è certamente sconsigliato supportarsi con pensieri e iniziative solidali che possano far bene al cuore, all’anima e alla salute
Colpisce la storia di una famiglia della Tuscia che sta donando speranza e sostegno agli abitanti di Pescia Romana, frazione del comune di Montalto di Castro in provincia di Viterbo. Da oltre dieci giorni l’artigiano locale Stefano Trabucco, titolare dell’attività Pelletteria Artigianale che collabora in modo stabile con Gucci occupandosi nello specifico dell’assemblaggio di borse, insieme a sua mamma Luigia Evangelisti, ex macchinista tessile,  hanno deciso spontaneamente di intraprendere un’iniziativa solidale che sta riscontrando stima e apprezzamenti da parte della comunità in cui vivono. Ad oggi hanno realizzato e consegnato gratuitamente molte mascherine. Colpisce il loro messaggio su Facebook “Io e mamma stiamo lavorando per un paese sano, ce la faremo” vanta centinaia di apprezzamenti e commenti positivi, tra questi salta all’occhio anche una proposta di fornitura di stoffa. L’unione fa la forza, infatti i tessuti per la realizzazione delle mascherine sono stati in parte forniti dalla Pelletteria Artigianale di Trabucco di Pescia Romana e in parte da privati locali (Beqiri Dritan Edilizia, Nadia Cetrini Ferramenta 2000, Ivano Aquila, Cooperativa Il Chiarone, Pino Simonelli Magic Country Club).

Le mascherine per l’emergenza Covid-19 vengono realizzate a mano, per il montaggio delle stesse viene utilizzato nastro anti-strappo applicato con macchina da cucire e per la chiusura elastico da un centimetro. Esternamente si compongono di stoffa telata e internamente tessuto non tessuto a tre strati interni. Queste mascherine rappresentano un dono prezioso per tutte quelle persone che non hanno la fortuna di possederne.

Precedenza di consegna riservata alle persone anziane alle quali Stefano stesso le sta recapitando nelle cassette delle poste. Tutti i bisognosi le stanno inoltre ritirando in modo autonomo, rispettando le code di accesso presso il Bar del Borgo di Pescia Romana.

One Reply to “Pescia Romana – Dalle borse per Gucci, alle mascherine per il popolo. Il pellettiere Trabucco al lavoro per il suo paese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *