Viterbo – Polizia Ferroviaria sempre al lavoro. Due arresti, 13 denunce e oltre 7mila persone controllate

VITERBO –  Due persone arrestate, 13 persone denunciate in stato di libertà, 7.143 persone controllate, 432 pattuglie impiegate in stazione, 38 contravvenzioni amministrative elevate.

Questo è il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nel corso della settimana scorsa, dei controlli nel “territorio ferroviario” in ambito regionale, dove, inoltre, sono stati intensificati i controlli di sicurezza in ottemperanza del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri emesso a seguito della nota emergenza inerente il “Coronavirus-COVID19”.

Nel pomeriggio del 1 aprile u.s. gli Agenti del Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Lazio, hanno tratto in arresto un cittadino nigeriano, per detenzione di sostanze stupefacenti.

Lo straniero si è presentato ai varchi di accesso dello scalo ferroviario di Roma Termini, presidiati dagli Operatori della Polfer, in collaborazione con l’Esercito Italiano e Protezione Aziendale F.S., munito di biglietto per Firenze ed autocertificazione, pensando fosse sufficiente per effettuare il viaggio. Ma è incappato nei capillari servizi di controllo disposti per l’applicazione della normativa concernente le limitazioni alla possibilità di spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorio nazionale. Alla richiesta degli Agenti di esibire un documento lo straniero dichiarava di esserne sprovvisto e confermava di doversi recare a Firenze da un amico, assumendo un comportamento visibilmente agitato.

I poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento tenuto dall’uomo hanno proceduto ad un controllo dello zaino che indossava a tracolla. L’intuizione degli Agenti si è rivelata corretta permettendo di trovare, ben nascosto all’interno del bagaglio, un involucro di cellophane contenente un chilo di droga presumibilmente marijuana.

La sostanza è stata immediatamente sequestrata e lo straniero è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente.

Nella giornata del 3 aprile gli Agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, hanno proceduto all’arresto di un cittadino georgiano per furto di un trolley.

I poliziotti sono stati allertati da un viaggiatore che aveva segnalato che un giovane, sceso alla Stazione Ferroviaria di Roma Termini, si era impossessato di un trolley preso a bordo del treno su cui viaggiava.

L’uomo è stato subito individuato e bloccato dagli Agenti della Polizia Ferroviaria, mentre dopo aver abbandonato il trolley lungo il marciapiede, si dirigeva verso i gates dell’uscita, con la speranza di farla franca.

Il cittadino georgiano è stato arrestato per furto aggravato, mentre la refurtiva recuperata è stata restituita alla legittima proprietaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *