Regione Lazio – Gualtieri “No” Plastic Free. L’allieva supera il maestro

La consigliera regionale Eleonora Mattia ripudia le bottigliette di plastica tanto care al suo Ministro “preferito”

ROMA – Mentre Gualtieri tratta il MES bevendo acqua da bottigliette usa e getta, la sua allieva in regione Lazio, Eleonora Mattia, presenta e fa approvare una legge per punire, con la sanzione amministrativa pecuniaria di 1000 euro, chi utilizza materiali in plastica monouso.

Nella sera della trattativa MES in Europa, il Ministro Gualtieri ci informa e aggiorna attraverso il suo profilo twitter postando foto del suo ufficio. Si nota, con evidenza, che il capo del MEF utilizza, per rifocillarsi, le tanto vituperate bottigliette di plastica monouso, dimostrando scarsa propensione nello schierarsi contro l’uso della plastica per salvaguardare i nostri mari e territori.

Viceversa, l’attiva consigliera regionale del Lazio del PD, Eleonora Mattia, già vicesindaco di Valmontone, si è resa protagonista, nella scorsa sessione di bilancio approvato a dicembre 2019, di un emendamento, poi diventato legge, per vietare il semplice utilizzo in sagre, fiere, manifestazioni, parchi, aree naturali protette e spiagge di materiali in plastica monouso. Se si escludono i lidi, il divieto si estende anche alle aste monouso dei palloncini per bambini.

Con l’ulteriore previsione di negare la concessione dei contributi regionali agli enti locali per le attività che non adottano provvedimenti plastic-free. La Legge Regionale 27 dicembre 2019, n. 28, all’art. 7 dai commi 100 a 104, nel disciplinare le “Disposizioni sul divieto di utilizzo di materiali in plastica monouso” prevede una sanzione amministrativa pecuniaria fino a euro 1000. Nella stessa legge, inoltre, è stato approvato il progetto “Ossigeno” che prevede uno stanziamento di 12 milioni di euro per piantare 6 milioni di alberi.

Questa disposizione legislativa è stata presa sul serio alla Pisana se è vero che, negli ultimi tempi, gran parte dei consiglieri regionali hanno cominciato ad utilizzare borracce plastic-free.

Come ampiamente raccontato nei mesi scorsi su EtruriaNews, la Mattia, insieme al sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, ha lottato aspramente anche contro il sindaco di Roma, Virginia Raggi, per ottenere la chiusura della discarica di Colle Fagiolara a Colleferro e procedere alla piantumazione di alberi, siepi e vegetazione.

Nel prossimo viaggio che Greta Thunberg farà in Italia, avrà senza dubbio la possibilità di bacchettare il ministro dell’economia e delle finanze nel Governo Conte, Roberto Gualtieri, e nello stesso tempo complimentarsi con la consigliera Mattia, esempio di virtù nella rivoluzione Plastic Free.

NOVECENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *