Regione Lazio – Anche il responsabile dell’Anticorruzione, Andrea Tardiola ha gravissime responsabilità sulla vicenda “mascherine fantasma”

ROMA – Nella Giunta Regionale Lazio, le funzioni di Responsabile anticorruzione sono affidate al dott. Andrea Tardiola, tutt’ora segretario generale e vertice della struttura amministrativa.

Tardiola, pertanto, svolge di fatto le doppie funzioni di controllore che si controlla da solo, con l’ulteriore dettaglio che è il soggetto che predispone le istruttorie sui requisiti dei dirigenti ai quali affidare gli incarichi tra i quali quello di Carmelo Tulumello.

Nel caso specifico, al momento dell’affidamento dell’incarico di Direttore della Protezione Civile Carmelo Tulumello ha attestato, nella redazione del riepilogo dei requisiti posseduti dai candidati, il possesso di requisiti che il candidato nei fatti non ha mai posseduto.

Ma non solo. All’Anac è stato più volte segnalato dal sindacato dei dirigenti regionali Direr non solo dell’anomalia del controllore/controllato regionale, ma anche come, alla luce della normativa nazionale e soprattutto della delibera esplicativa dell’ANAC n. 1212 del 18 dicembre 2019 il dott. Tardiola non può rivestire l’incarico di responsabile anticorruzione in quanto dirigente “comandato” all’Amministrazione regionale, mentre la normativa (l’art. 1,co. 7 della legge n. 190 del 2012) pone l’esigenza dell’individuazione del RPCT tra i dirigenti dei ruoli dell’Amministrazione di appartenenza, nel caso specifico della Regione Lazio, proprio per una maggiore garanzia di indipendenza di valutazione.

Infatti, Andrea Tardiola, aveva l’obbligo di segnalata all’Anac e alla Procura della Repubblica di Roma, senza indugio, la vicenda della truffa sulle mascherine. Cosa che si è ben guardato dal fare. Ecco i documenti che dimostrano come Nicola Zingaretti se ne freghi delle regole, delle normative, delle leggi e trasformato la Regione Lazio in una grande lobby al suo personale servizio.

Sulla vicenda il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Antonello Aurigemma, ha presentato un’interrogazione alla quale ancora non ha ricevuto risposta. 

 

ANAC – RPCT – febb. 2020 corretto

 

ANAC su garante anticorruzione DEF_delibera_1212_019 omissis

 

scan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *