Sutri – Rassegna teatrale all’antico anfiteatro, si comincia con Camilleri

“La donna a tre punte” di Camilleri in anteprima nazionale a “Teatri di Pietra”

SUTRI – Sarà un’anteprima nazionale protagonista, sabato 11 luglio, alle 21.15, a Teatri di Pietra.
L’antico anfiteatro romano di Sutri diverrà la suggestiva cornice de “La Donna a Tre Punte” di Andrea Camilleri.
L’opera, una produzione MUST-Musco Teatro e MDA Produzioni, è di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale, ha la regia Giuseppe Dipasquale.
In scena Valeria Contadino, danzatrici Claudia Morello, Delia Tiglio, Beatrice Tafuri

“Il progetto – come ha spiegato il regista e coautore Giuseppe Dipasquale – nacque diversi anni fa. Io e Andrea pensammo a realizzare per il teatro una sorta di girotondo di donne tratte dalle figure femminili che Andrea aveva già scolpito nei suoi romanzi. Poi, scelte insieme le opere e messe in un canovaccio di base, lo spettacolo non poté vedere la luce. Qualche mese fa, prima che Andrea ci lasciasse, riprendemmo l’idea e decidemmo di programmarla al Must”.

Come sono le donne di Camilleri? Molto femmine, apparentemente peccatrici ma realmente sante, due risvolti della stessa medaglia. Che sorprendono con la femminilità, con una complessità che però è elementare come la terra, misteriosa come la luna. I sentimenti protagonisti? Sempre donne, ma non comuni: emblemi di una femminilità matriarcale, primitiva e ad un tempo modernissima.
“In quanto alle donne il matriarcato in Sicilia è (o era) diffuso non solo tra i contadini – diceva Camilleri – Io ho conosciuto siciliani di rilievo in campi diversi che prendevano decisioni solo se la moglie era d’accordo. E non so quanto quelle decisioni non fossero già state abilmente guidate dalle mogli”.
I personaggi femminili che Camilleri preferisce raffigurare vivono l’esperienza sensuale prevalentemente con gioia e senza parsimonia.
Questa “Donna a tre punte” vuole rappresentare un dialogo immaginario con Andrea Camilleri su alcune tipologie di donne – tutte mediterranee – che ha scolpito nei suoi romanzi: la madre partoriente Filonia  del Re di Girgenti; la vedova inconsolabile Concetta Riguccio de Il birraio di Preston; la lasciva Trisìna  de La mossa del cavallo, “beddra, su questo non si discuteva, ma cajorda”; la smaniosa Lillina, dello scatenarsi degli equivoci de La concessione del telefono; Minica, la mater e moglie dolorosissima de Il casellante.
Protagonista sarà Valeria Contadino già interprete di successo di diversi lavori camilleriani, come da ultimo, Il casellante.
Tre le punte della femminilità, seduzione, passione e amore come tre le punte della Sicilia, luogo ideale e culla della mediterraneità universale.
“Un omaggio alla donna, – continua il regista – ma insieme un omaggio ad Andrea Camilleri che è stato maestro, amico e padre, momentaneamente partito per un viaggio nell’eternità”.

Teatri di Pietra, manifestazione artistica alla XVIII edizione, a cura di Pentagono Produzioni e Circuito Danza Lazio, è realizzata in collaborazione con il Comune di Sutri, il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, la rete nazionale dei teatri antichi ed il festival Teatro Romano di Volterra.

PROGRAMMA

Teatri di Pietra – Sutri 10 luglio – 6 agosto 2020

10 luglio – venerdì
Ore 19,30
( Bellezza di Pietra)
presentazione scultura “THREAX” dell’artista
Massimo Parrucci

Ore 19,30
( Bellezza di Pietra)
SPARTACUS
Ribellione e Rivolta
con Sebastiano Tringali e Ornella Cerro
musica originale Fabio Lorenzi

11 luglio – sabato
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
MUST-Musco Teatro / MDA Produzioni
La donna a tre punte
di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale
regia Giuseppe Dipasquale
con Valeria Contadino
danzatrici Claudia Morello, Delia Tiglio, Beatrice Tafuri

16 luglio – giovedì
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
Gruppo della Creta
BIANCA
Un Omaggio a Moby Dick
di Herman Melville
adattamento di Gianni Guardigli.
diretto da Alessandro Di Murro
drammaturgia mus.di Enea Chisci
con Daniela Giovanetti
e Norina Angelini

17 luglio – venerdì
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
TTR Il Teatro di Tato Russo
INFINITI MONDI
GIORDANO BRUNO il Nolano
drammaturgia M.Brancaccio
regia e coreografia Aurelio Gatti
costumi Marina Sciarelli Genovese e Giorgia Monticelli
con Carlotta Bruni, Luca Piomponi Rosa Merlino
e Mario Brancaccio

18 luglio – sabato
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
OPERA DECIMA
DIMMI TIRESIA
regia e con Luisa Stagni
con Luca pIOMPONI, Lucrezia SERAFINI
e l’Ensemble vocale “L’Ottava giusta”
Alessandra CORSO, Laura FELICE, Marina MADEDDU, Carla TAVARES
Composizioni vocali Arman AZEMOON

23 luglio – giovedì
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
Bottega del Pane
DYSCOLOS (Lo scorbutico)
di Menandro
con RAFFAELE GANGALE, DARIO GAROFALO,
CINZIA MACCAGNANO, LUNA MARONGIU, CRISTINA PUTIGNANO
Adattamento e regia CINZIA MACCAGNANO

24 luglio – venerdì
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
O Thiasos TeatroNatura
VIAGGIO DI PSICHE
da Amore e Psiche di Apuleio
scritto e narrato da Sista Bramini
musica di Giovanna Natalini

25 luglio – sabato
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
MDA Produzioni Danza
TEMPESTA
dall’Eneide di Virgilio
con Carlotta Bruni, Paola Saribas e Rosa Merlino
e Sebastiano Tringali

30 luglio – giovedì
Ore 21,15
( Teatri di Pietra)
Torino Spettacoli
Shakespeare x 2
di Girolamo Angione e Gian Mesturino
da William Shakespeare
movimenti di scena Gianni Mancini
musiche della tradizione popolare irlandese
regia Girolamo Angione
con Elia Tedesco e Stefano Abburà

31 luglio – venerdì
Ore 21,15
( Bellezza di Pietra)
MORE THAN GOSPEL
ROCK SYMPHONY
Concerto dai grandi successi del rock e la musica sinfonica
ideazione, direzione e arrangiamenti
Vincenzo De Filippo

1 agosto – sabato
“replica”
Ore 21,15
( Bellezza di Pietra)
MORE THAN GOSPEL
ROCK SYMPHONY
Concerto dai grandi successi del rock e la musica sinfonica
ideazione, direzione e arrangiamenti
Vincenzo De Filippo

6 agosto – giovedì
Ore 21,15
( Bellezza di Pietra)
Marmediterra e Alcanto
LANDSCAPES
Viaggio di un minatore
Concerto/performance, Klezmermusica etnico/mediterranea, jazz
direttore Vincenzo De Filippo
Vincenzo De Filippo: pianoforte, elettronica e voce,
Valeria Villeggia: arpa e voce, Pasquale Lancuba: bajan
Luca Cipriano: clarinetti, Andrea Filippucci: chitarra
Stefano Napoli: contrabbasso, Giovanni Campanella: batteria, Paolo Monaldi: percussioni
Ensemble Vocale ALCANTO e coro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *