Il Civitavecchia Summer Festival strizza l’occhio al sociale

CIVITAVECCHIA – Un cartellone che guarda al sociale. Divertimento, musica ma anche un’attenzione ad un settore che, in questo periodo di emergenza sanitaria legata al Covid e nel lungo periodo del lockdown, ha sofferto particolarmente.

All’interno del “Civitavecchia summer festival 2020”, pronto a debuttare ufficialmente domani sera con “Scipione, detto anche l’Africano” – spettacolo con Serena Autieri, Antonello Fassari, Massimo Ghini, Rodolfo Laganà, Francesco Pannofino, Luca Scapparone e Massimo Wertmuller – sono stati infatti inseriti due spettacoli dal risvolto sociale, grazie al sostegno di Enel. «Si tratta – ha spiegato il direttore artistico Enrico Maria Falconi – di “Toro sedato” con Rodolfo Laganà, in programma il 5 agosto, con Paola Tiziana Cruciani e Roberto Corradi: nel corso della serata, infatti, salirà sul palco un rappresentante della compagnia teatrale “Fantasia in azione”, gruppo che ha fatto dell’inclusione il suo spirito guida. L’altro appuntamento, invece, è con i “Ladri di carrozzelle”, il 13 agosto, gruppo di cui fa parte anche il musicista civitavecchiese Giuseppe Sblendorio, a testimonianza proprio della forza stessa della nostra città». Nel frattempo gli uffici comunali, come anticipato dall’assessore alla Cultura Simona Galizia, stanno lavorando per un evento dedicato a tutti coloro che, in piena emergenza, si sono contraddistinti per azioni, interventi e donazioni. «Un evento – ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Alessandra Riccetti – per ringraziare i tanti volontari e i tanti donatori che si sono resi protagonisti in questi mesi. Senza il terzo settore difficilmente saremmo usciti da questa situazione. Il problema è che si prospetta un autunno difficile. In questo periodo abbiamo assistito 1141 famiglie attraverso i voucher spesa e 700 con i pacchi famiglia. I problemi al commercio rischiano di far avere nuovi disoccupati: per questo, come assessorato, ci siamo tenuti un “tesoretto” per affrontare la futura emergenza autunnale». Il Comune punta quindi anche sul binomio cultura e sociale per ripartire e dare nuova speranza ai cittadini, colpiti da una crisi pesante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *