Ombrelloni abusivi su spiaggia libera: sequestri al Lido di Tarquinia

Operazione Mare sicuro, blitz all’alba di Capitaneria e delegazione spiaggia di Montalto di Castro. Denunciati gli esercenti di due stabilimenti balneari

TARQUINIA — Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2020”, nella giornata odierna, alle prime luci dell’alba, gli uomini della Capitaneria di Porto di Civitavecchia unitamente personale della Delegazione di spiaggia di Montalto di Castro, hanno effettuato una serie di controlli lungo il litorale di Tarquinia Lido, al fine della verifica dell’eventuale occupazione abusiva di aree demaniali.

Il personale del Corpo, giunto sul posto, ha provveduto al sequestro penale di numerose attrezzature balneari, nello specifico 53 ombrelloni e 94 sedie sdraio /lettini, deferendo alla competente Autorità Giudiziaria, gli esercenti di due distinti stabilimenti balneari ai quali il Comune di Tarquinia aveva assentito, in convenzione, parte della spiaggia libera ove posizionare le attrezzature balneari da fornire a noleggio.

Con questa operazione, sono stati restituiti alla collettività circa 1200 m2 di spiaggia libera, occupata abusivamente, tenuto conto che il posizionamento anticipato sull’arenile di ombrelloni, sdraio e lettini, ad inizio giornata e in assenza dei singoli fruitori a cui fornirli a noleggio, non è assolutamente consentito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *