DivinoEtrusco – Divinmangiando: i vincitori e il cooking show di chef Cravero

A vincere Bianca Trotta. Ad  Andrea Cenci, ragazzo down che ha affiancato Cravero, premio capacità e simpatia

Tarquinia – Show cooking in piazza per i vincitori di Divinmangiando, gara gastronomica riservata a  chef non professionisti,  ideata dalla food blogger Vittoria Tassoni, che ha animato la manifestazione DivinoEtrusco. Evento  realizzato dal Comune che,  da quattordici anni presenta le eccellenze enogastronomiche italiane nella città etrusca e in cui si inserisce la gara gastronomica, presentata a piazza Titta Marini da Sara De Bellis, direttice di Mangiaebevi.

Le pietanze sono state preparate nella sede dell’associazione “Il prezzemolino” di cui Vittoria è presidente e presentate alla giuria composta da: Anna Moroni, cuoca e personaggio televisivo; Salvo Cravero, chef e docente del Gambero Rosso;  Gérôme Bourdezeau, gestore di cinema ed esperto gastronomo; Laura Nespica, agronoma, idrosommelier e assaggiatrice Onaf e Onas, Federica Ruzier, esperta di travel experience e Cristiana Curri food blogger e collaboratrice della rivista di settore Cucina&vini.

 

I partecipanti
Maria Rosaria De Luca –  Laterina Pergine Valdarno, con “Pici all’aglione”. Andrea Cenci – Viterbo, con “ravioli capricciosi”, Bianca Maria Trotta  –  Manziana, con “Maltagliati ai fagioli borlotti”, Annunziata Serraino – Roma, con “Pasta alla norma”, Paola Pieri –  Canale Monterano, con “Ravioli di zucca e guanciale croccante”.
Ad aggiudicarsi il podio la “pasta e fagioli” di Bianca Maria Trotta, realizzata con prodotti stagionali di primissima qualità: dalla farina biologica ai fagioli freschi, all’ evo calabrese. A conquistare il cuore dei giurati Andrea Cenci, ragazzo down di Viterbo, con la passione per la pasticceria, che ha stupito tutti per la caparbietà e l’entusiasmo con cui ha steso e riempito la sua pasta con ricotta del caseificio Podda e bieda saltata, dell’ azienda tarquiniese Barucca.
“Concentrazione, attenzione e passione queste le qualità che abbiamo trovato in lui”, ad affermarlo lo chef Cravero che lo ha voluto con sé nella realizzazione della ricetta vincitrice. “Ho fatto partecipare mio figlio – ha affermato la madre Simona – per far vedere quante abilità possono avere questi ragazzi. Quando si prefiggono un obiettivo arrivano fino infondo. E l’ottima riuscita del piatto di Andrea ne è la prova”.

b.f.

La pasta e fagioli di Cravero, realizzata con l’aggiunta di Lime e jalapeno ha fatto impazzire i palati dei presenti.
Targa ricordo per la vincitrice, oltre ad utensili da cucina donati ai partecipanti dal Lions club di Tarquinia,  ed eccellenti prodotti gastronomici delle aziende locali: Olio Presciuttini, olitar Scibilia, Elisir di Lunga Vita, Antica tenuta Giovanna di Armando Aquilani, Pasta Fanelli di Canepina e le freschissime verdure ed ortaggi dell’azienda agricola Barucca di Tarquinia. Fotografo dell’ evento Roberto Romano.

Premiazione DivinMangiando Edizione 2020 durante la kermesse Divino Etrusco

Tarquinia – Divino Etrusco, premiati i partecipanti del DivinMangiando edizione 2020. Grande performance di chef Cravero. #divinoetrusco

Gepostet von Etruria News am Sonntag, 23. August 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *