Carrara – Sassaiola contro polizia, 16 misure cautelari. Daniele Manganaro subito protagonista in Toscana

CARRARA (MASSA CARRARA) – Eseguite 16 misure cautelari per l’aggressione contro poliziotti delle volanti del commissariato di Carrara (Massa Carrara) avvenuta a Marina di Carrara il 23 agosto da parte di un gruppo di giovani.

Tutto accadde, spiega la polizia, durante un intervento per una lite: gli agenti furono “accerchiati e poi aggrediti” venendo “fatti oggetto di colpi, sputi e lancio di oggetti contundenti”.

A seguito di indagini dello stesso commissariato, il cui comando è stato affidato a Daniele Manganaro dopo la parentesi di Tarquinia, il gip di Massa-Carrara, su richiesta della procura, ha emesso 12 obblighi di permanenza presso il proprio domicilio dalle 19 alle 6, nonché di presentazione agli uffici di polizia per la firma due volte al giorno, e ulteriori 4 obblighi di sola presentazione agli uffici di polizia giudiziaria.

I reati contestati sono danneggiamento, ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, aggravati dalla circostanza di aver commesso il fatto in concorso con più di dieci persone. In corso di esecuzione anche perquisizioni domiciliari: l’operazione vede impegnati agenti del commissariato con l’ausilio di personale di squadra mobile, digos e volanti della questura di Massa Carrara, e del reparto prevenzione crimine di Firenze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *