Canepina – Rinasce “Nocciòla” al sapore di canapa, per festeggiare i dieci anni de “Il Calice e la Stella”

La crema di nocciole, tra i prodotti più golosi dell’ azienda di Luca Di Piero, si presenta in edizione limitata

CANEPINA – La nuova spalmabile senza olio di palma, glutine, coloranti, aromi chimici, e conservanti come le altre varianti prodotte dal Luca Di Piero, rinasce dopo un progetto iniziale, per festeggiare le dieci candeline del Calice e la Stella, locale di antichi sapori dei fratelli Arletti.“In realtà qualche anno fa io e Luca avevamo fatto un’ edizione riservata al Giappone per una specifica richiesta. Oggi, visto che il 10 ottobre 2020 il mio locale compirà dieci anni, ho chiesto a Di Piero di riproporla con i prodotti che sono le mie radici: la canapa e le nocciole
A parlare è Felice Arletti, primo ristoratore italiano ad aver dedicato alla canapa, pianta che ha dato il nome al suo paese: Canepina, un intero menù, dall’antipasto al dolce, nel suo agriristoro “Il Calice e la Stella”, averne ripreso l’antica coltivazione e ideato il marchio “I love Canapina” .
Questa nuova spalmabile è formata dal 70 per cento di nocciole (gentile romana, nocchione e rosa ndr) e semi di canapa decorticati e tostati, che danno un sapore d’ autunno alla crema. Quello che realizzerò utilizzandola, sarà una sorpresa”.
E l’ amico Di Piero, con il suo progetto di filiera chiusa e a Km 0, che vede tutte le materie prime coltivate e lavorate in azienda “dal campo, al barattolo” ( cacao a parte ndr) lo ha accontentato per festeggiare i suoi primi dieci anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *