Civitavecchia – Fratelli d’Italia sul piede di guerra: “Tutto come prima o andiamo all’opposizione”

“Sì al tavolo provinciale ma Grasso e Galizia devono tornare al loro posto”

CIVITAVECCHIA – Claudio Durigon sta cercando di mediare una situazione che si è ulteriormente complicata in queste ultime ore dopo che il sindaco Tedesco ha presentato i nuovi assessori.

Il deputato romano e responsabile regionale del partito di Salvini ha chiesto un tavolo provinciale con gli alleati di partito per trovare un punto di incontro ma, da Fratelli d’Italia, fanno sapere che non ci sono margini sui nomi.

Da via della Scrofa sono stati chiari: “Siamo stati fedeli alleati ma nessuno detta condizioni a casa nostra”. Dunque pronti a ridiscutere tutto ma non a stravolgere quegli impegni presi prima delle elezioni dell’attuale amministrazione.

La Lega ha preso tempo fino a venerdì ma la cosa che ha fatto aumentare le distanze con Fratelli d’Italia è stata la prima giunta convocata dal sindaco Ernesto Tedesco dove i nuovi arrivati, di fatto, si sono già insediati.

Come finirà la vicenda è presto detto. Se ci sarà ostracismo nei confronti di Massimiliano Grasso e Simona Galizia gli uomini di Giorgia Meloni andranno a sedersi sui banchi dell’opposizione.

Nessun appoggio esterno dunque. Fratelli d’Italia nel Lazio rappresentano in assoluto il primo partito del centrodestra. Non averli coinvolti in decisioni così delicate rischia di compromettere gli equilibri anche in vista delle amministrative di Roma.

Sia Lollobrigida che Silvestroni hanno fatto quadrato intorno ai loro uomini più rappresentativi e questo, di fatto, non lascia molti margini di trattativa e ad una rottura che ormai sembra inevitabile.

Le segreterie dei partiti sono al lavoro in cerca di uno spiraglio o compromesso e nelle prossime ore potrebbero esserci ulteriori novità.

“A Civitavecchia è necessaria una rivisitazione della squadra per il rilancio della città da questa pandemia.

Nel rivedere la giunta il sindaco Ernesto Tedesco, al quale, insieme a tutta la coalizione, va il mio plauso per la gestione della drammatica situazione, ha tenuto conto delle richieste della maggioranza”. Così il deputato Claudio Durigon, coordinatore della Lega a Roma e provincia. “Tanto è alta la considerazione di Fratelli d’Italia – aggiunge – che il primo cittadino ha lasciato anche una posizione libera in attesa del nominativo, come aveva comunicato al partito. Nessun problema ad accogliere il confronto a livello provinciale: i partiti sapranno coadiuvare il sindaco e la sua squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *