Tolfa – Il cavallo e il buttero tolfetani finiscono in tv

Il programma Rai “Stop and go” ha fatto visita all’Azienda agricola dell’Università Agraria di Tolfa presieduta da Italo Ciambella

TOLFA – Ancora una vetrina prestigiosa per Tolfa: ”Stop and Go”, la popolare trasmissione della Rai condotta dalla bellissima Laura Forgia e da Marco Mazzocchi è arrivata a Tolfa per parlare del cavallo tolfetano e del buttero tolfetano.

Il programma Rai si occupa del mondo della mobilità, con le novità e i problemi che incontrano oggi gli italiani in movimento mettendo in luce le nuove soluzioni tecnologiche e le nuove concezioni della mobilità individuale e di massa, con l’imperativo ormai irrinunciabile della ecosostenibilità. La troupe Rai e i due bravi presentatori, Marco Mazzocchi e Laura Forgia, hanno fatto visita all’Azienda Agricola dell’Università Agraria di Tolfa presieduta da Italo Ciambella.

Al centro del programma sulla mobilità è stato posto il buttero e il cavallo tolfetano. Sono stati intervistati il dottore veterinario e grande esperto del cavallo Alessandro Mellini, il quale ha scambiato battute con Marco Mazzocchi; sempre lui ha poi illustrato il lavoro del buttero nella storia di Tolfa e nella Maremma laziale, e ha spiegato la specificità della razza del cavallo tolfetano.

La conduttrice Laura Forgia ha intervistato invece Giuseppe Ricotta, rappresentante della Università Agraria di Tolfa e Giorgio Bellocco buttero anziano. Ricotta si è soffermato su….. importante la testimonianza di Bellocco che ha raccontato la vita dei butteri del passato raccontando anche episodi della sua vita.

I giovani butteri Stefano Perfetti, Livio Santoni, Stefano Olivetti e Vincenzo Bellocco hanno fatto girare una razzetta di cavalli meravigliosi all’interno della azienda e hanno mostrato i bovini maremmani, sempre di proprietà della U.A. di Tolfa, nei rimessini.

Tutto si è svolto nello stupendo scenario di Sant’Anzino. Mazzocchi è arrivato con la Harley e è montato in sella su uno dei meravigliosi cavalli tolfetani. Erano presenti i butteri dell’Agraria che hanno promosso le vacche e i vitelli maremmani e i cavalli tolfetani. L’Università Agraria ha poi allietato la troupe con la classica succulenta e tradizionale grigliata con tutti gli eccezionali prodotti rigorosamente tolfetani: braciole, pane (bruschettato e condito con olio collinare), costolette e ventresca.

Giuseppe Ricotta ha raccontato la sua vita da buttero e come fin da piccolo ha imparato a orientarsi nel territorio (che è vasto ed è difficile orientarsi) e a fare tutte le attività che spettano ad un buttero”; poi ha raccontato che, visto che il bestiame era lontano dal paese, i butteri dormivamo nelle capanne di legno che costruivano loro stessi. Ricotta, infine, ha poi evidenziato quanto il lavoro tradizionale del buttero è vivo ancora oggi e offre importanti percorsi alternativi. “Sono gratificato che una importante trasmissione Rai – spiega orgoglioso il sindaco Landi – abbia scelto ancora una volta Tolfa e la sua storia per rappresentare una pagina della nostra Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *