Covid – A Trieste ambulatorio per patologie neurologiche post virus

Deficit cognitivi, cefalee e problemi legati agli arti inferiori ed ai muscoli, tra le complicanze lasciate da virus

Trieste (Dire) – A Trieste apre un nuovo ambulatorio, dedicato ai problemi neurologici conseguenti al Covid-19, che trovera’ posto all’interno dell’ospedale Maggiore, nel centro cittadino. A darne notizia oggi Asugi, l’ Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina. “Serve a curare- spiega alla Dire Paolo Manganotti, direttore della clinica neurologica di Asugi a Trieste- le complicanze legate all’infezione dovuta al virus, come problemi che colpiscono gli arti inferiori, i nervi periferici, ma anche i muscoli. Oltre a disturbi successivi a ricoveri molto lunghi. Possono insorgere anche- aggiunge- deficit cognitivi o cefalee. Conseguenze che all’inizio non erano note, ma che abbiamo constatato gradualmente da quando il Covid e’ arrivato anche qui in Italia”.
La percentuale di persone colpite da problematiche simili non e’ elevata. “Circa il 20% di chi ha avuto il Covid- precisa Manganotti-, una percentuale bassa, ma che richiede comunque un ambulatorio adeguato per la diagnostica e il trattamento dei pazienti. L’incidenza e’ maggiore tra soggetti anziani, con handicap o con patologie pregresse, ma, in alcuni casi, riguarda anche persone piu’ giovani e senza patologie di rilievo”. Il nuovo ambulatorio potra’ contare su un numero e una segreteria dedicati, per non congestionare le altre strutture ospedaliere che si occupano di Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *