Vaccino. Ordine medici Venezia: “In ospedale non deve ammalarsi più nessuno”

“Tasso infezione è crollato ma si valuterà nei prossimi mesi”

Venezia – “Da adesso in poi non deve ammalarsi  piu’ nessuno in ospedale”. Lo afferma parlando alla ‘Dire’  Giovanni Leoni, presidente dell’Ordine dei medici di Venezia, in  riferimento al fatto che la fase di vaccinazione del personale  sanitario negli ospedali sta volgendo al termine, e pertanto il  tasso di infezione potra’ essere la cartina tornasole  dell’efficacia della vaccinazione nel debellare il coronavirus.  Gia’ ora “il tasso di infezione e’ crollato, ma deve essere  valutato anche nei prossimi mesi”, evidenzia Leoni.

Vaccino, se ci sono, giusto comprare dosi
Operazione veneta “ha senso eccome, anche altri paesi si muovono”
Il tentativo di acquistare ulteriori  dosi di vaccino portato avanti dal Veneto “ha senso eccome”, del  resto operazioni analoghe “le hanno fatte anche altri Paesi”. Lo  afferma parlando alla ‘Dire’ il presidente di Omceo Venezia  Giovanni Leoni. “Al netto delle iniziative concordate a livello  europeo, che omai risalgono a qualche tempo fa, se c’e’ la  possibilita’ di acquistare vaccini approvati Emaásul mercato e’  bene farlo”, continua Leoni. “Dall’immunizzazione della  popolazione dipende la nostra vita, non solo sociale ma anche  economica”.

Certificato è chiave per convincere a fare vaccino
“Intanto lo si produca, poi politica deciderà come usarlo”
“Il certificato di avvenuta vaccinazione puo’ essere la chiave per convincere i piu’ recalcitranti… Se vogliono tornare a svolgere attivita’ sociali. L’importante e’ quindi ora procedere a produrre I certificati, poi si decidera’ a livello politico come impiegare questo strumento”. Lo afferma parlando alla ‘Dire’ Giovanni Leoni, presidente Omceo Venezia.

Il covid sparirà, regole sono queste
“Importante che industria scientifica sia in grado di rispondere”
“Il Covid fara’ la stessa fine della poliomelite… Adesso sembra strano dire che il Covid sparira’ ma le regole scientifiche sono queste, se noi avremo un’industria scientifica in grado di dare una risposta andando oltre le piccole differenze che ci sono tra le diverse varianti”. Cosi’ Giovanni Leoni, presidente Omceo Venezia, torna sull’importanza di sviluppare in Italia la capacita’ di produrre vaccini, ma anche di “diventare autonomi nello studio del virus, per sviluppare risposte adatte alle eventuali varianti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *