Comitato Cura Domiciliare Covid19 – Baldassarre (Lega): “La sentenza del Tar pone fine all’attacco ai medici”

“Ribadita la libertà di esercitare la loro professione. Un’arma in più contro il Covid”

ROMA – Il TAR del Lazio con la sua decisione ha condannato l’ingerenza della politica, accogliendo l’istanza promossa dal “Comitato Cura Domiciliare Covid-19” e ribadendo un principio inalienabile: “Il diritto dei medici di esercitare la loro professione”.

Finisce quindi, un attacco che rispondeva alla passata e sciagurata gestione della sanità. Una gestione dittatoriale che ha impedito la libertà prescrittiva dei nostri eroi in prima linea contro la pandemia, che hanno pagato sulla propria pelle disfunzioni strutturali, come il progressivo indebolimento della sanità pubblica.

I medici devono essere liberi di decidere quali farmaci prescrivere in base a “scienza e coscienza”, come ribadito dai giudici amministrativi. Una sanità efficace è una sanità libera da dannosa burocrazia e da inaccettabili pressioni politiche, in cui il medico è, e deve restare, l’elemento centrale a poter decidere la terapia da effettuare. L’autonomia decisionale dei medici è una risorsa che non possiamo perdere nella battaglia contro il Covid.

Così le parole di Simona Baldassarre, medico, eurodeputata della Lega e Responsabile del Dipartimento Famiglia del Lazio.

One Reply to “Comitato Cura Domiciliare Covid19 – Baldassarre (Lega): “La sentenza del Tar pone fine all’attacco ai medici””

  1. Illustre collega, mi permetta di dissentire. Da medìco ho sempre seguito il dettato ippocratico. I nostri colleghi si sono trincerati in difesa del ” pericolo” contagio. Le eccezioni a parte,la moltitudine ha avuto questo comportamento. Non mi dica che al medico possa essere stato impedito la prescrizione di farmaci che prescriviamo da sempre. Fans,cortisone,antibiotici,eparina ecc. Dica ,piuttosto,che non erano preparati. Sarebbe stato semplice,a livello di ASL,riunirli e ammaestrarli circa le evidenze della malattia. Fornire loro un minimo di protezione e via. La medicina territoriale( brutta espressione) ha fallito. La colpa non è stata solo del governo( orrendo) ma anche e specie dei medici. Con simpatia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *