Concorsopoli Allumiere – Procura apre un fascicolo. Primi testimoni e “Commissione Mori” ai raggi X

Fratelli d’Italia a livello regionale e locale mettono in crisi diverse amministrazioni. Da Ladispoli segnali di guerra sulla “Commissione Mori” e la Confservizi Lazio

ROMA – Concorsopoli “esplode”: i carabinieri di Civitavecchia hanno ricevuto il via libera della Procura di Civitavecchia e di quella di Roma a raccogliere il materiale, ascoltare le prime dichiarazioni delle (presunte) parti offese, cioè gli idonei al concorso di Allumiere rimasti fuori dalla “chiamata” in Regione Lazio.

Al termine di questa prima fase verrà decisa la competenza territoriale e l’eventuale apertura formale del fascicolo d’indagine.

Coincidenze: il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini, lavora in segreteria del presidente del Consiglio regionale, il dem Mauro Buschini, che proprio l’altro ieri si è dimesso. Una dozzina di queste assunzioni sono di politici, segretari dem e collaboratori di consiglieri regionali del Pd, più qualche caso di grillini e Lega.

Alcuni partecipanti al concorso sono stati ascoltati come persone informate sui fatti e, al momento, non risultano né indagati né ipotesi di reato.

Le truppe degli scontenti e soprattutto Fratelli d’Italia a livello regionale è sul piede di guerra.

Decine e decine di segnalazioni di presunte irregolarità. Adesso emergono quelle strane coincidenze segnalate da Ladispoli e che riguardano la commissione esaminatrice. Troppe coincidenze e anche in questo caso spuntano legami con la Confservizi Lazio recentemente cacciata dal Comune di Civitavecchia dopo il pastrocchio legato agli appalti di rifacimento delle strade.

Cerchiamo di ricostruire, attraverso le segnalazioni e gli esposti, la composizione della commissione che avrebbe provveduto alla pubblicazione del bando e alla successiva istruttoria con la definizione degli idonei.

 

(scarica file allegato esposto)

 

Concorso Allumiere Schema riassuntivo Commissione v3

 

Ladispoli – Giovanni Ardita Consigliere Comunale FDI scrive

Ardita deluso: “Non credevo mai di poter commentare una pagina cosi triste per il nostro comune”

“Ladispoli”, al centro dello scandalo Concorsopoli insieme al comune di Allumiere, in quanto i tre commissari dei concorsi incriminati, due sono funzionari del nostro comune e un collaboratore di vecchia data. Il gruppo di Fratelli d’Italia oltre a dichiararsi estraneo a tutto quello accaduto, seguiamo la linea politica del gruppo regionale di FDI che attraverso la nostra consigliera regionale Chiara Colosimo ha presentato un’interrogazione dettagliata, che oggi ha già prodotto il risultato delle dimissioni del Presidente del Consiglio Regionale del PD Buschini.

Certo quello che è emerso al comune di Civitavecchia ha un qualcosa di simile a Ladispoli, rapporti di amministrazioni che avevano rapporti con l’ASP Finance e la Confservizi, corre obbligo di chiedere di costituire una commissione speciale in comune per verificare la legalità di tutte le procedure adottate nelle gare di appalto e nei bandi di gara, le nostre due interrogazioni che presenteremo la sera dell’8 aprile seguono la linea politica di quanto ha presentato al consiglio regionale tutto il gruppo di FDI e le successive dichiarazioni del capo gruppo alla camera on. Francesco Lollobrigida e la nostra Presidente Giorgia Meloni, chiarezza e trasparenza su questi concorsi e chi ha sbagliato paghi”.

La verità di questo cataclisma in casa Dem sono le improvvise e motivate dimissioni di Mauro Buschini

Mauro Buschini è stato eletto presidente del consiglio regionale il 17 aprile 2019, quando subentrò a Daniele Leodori, nominato vicepresidente della Giunta. Ma all’inizio di questa legislatura Mauro Buschini era stato capogruppo del Pd.

Il centrosinistra non aveva una maggioranza autonoma. Nella precedente legislatura Buschini era stato prima presidente della commissione bilancio e poi assessore.

In ogni caso il Governatore aveva immediatamente preso le distanze dalla vicenda: “Nessuno chiede a Draghi cosa fa la presidenza della Camera”.

Mercoledì mattina Mauro Buschini ha avuto un faccia a faccia con Nicola Zingaretti e un confronto con il vicepresidente Daniele Leodori prima di rassegnare le dimissioni.

Mauro Buschini è uno degli esponenti più importanti di Pensare Democratico, l’area che fa riferimento al presidente del Consorzio Asi Francesco De Angelis.

Ieri, a L’Aria che Tira su La7, Zingaretti ha detto: “Io sono colpito in queste ore e in questi giorni dal virus fratricida che c’è a volte nel campo del centrosinistra, anche a Roma. C’è chi si candida contro il centrodestra facendo poi solo polemiche nel centrosinistra. Nel centrodestra non funziona così. Mi auguro ci sia un’evoluzione culturale per una nuova politica. Bisogna essere orgogliosi delle proprie idee ma poi bisogna mettere in campo un progetto di governo. Le alleanze non sono una brutta parola”.

– segue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *