Da mIRC a Whatsapp: l’evoluzione delle chat nel corso degli anni

Le chat sono state sin dagli esordi di internet uno degli strumenti più apprezzati dagli utenti, attratti dalla possibilità di avere un contatto rapido e diretto con gli amici e incuriositi dall’opportunità di fare nuove conoscenze online. Dagli anni ’90 a oggi, le chat si sono continuamente evolute, passando dalle funzioni di base dei primi canali IRC alla messaggistica istantanea, senza dimenticare le utilissime chat per finalità di assistenza.

Come sono cambiate le chat in oltre 20 anni

Le primissime chat erano molto semplici, basate su grafiche davvero elementari e senza particolari funzioni aggiuntive, tuttavia il loro impatto sugli utenti è stato sin da subito fortissimo. Chi utilizzava il client mIRC, uno dei preferiti tra la metà degli anni ’90 e i primi 2000, ricorderà ancora oggi le schermate in bianco e nero, prive di fronzoli, su cui ci si divertiva a parlare in pubblico o in privato con altri misteriosi nickname. Un primo passaggio verso una messaggistica in forma di network tra amici e familiari è stato però MSN, il servizio offerto da Microsoft per chattare con dei profili conosciuti, con i quali ci si era precedentemente scambiato il contatto.

Da MSN in poi, l’evoluzione è stata molto rapida, complice anche l’entrata sul mercato dei social network, con le loro opzioni di messaggistica, e la diffusione degli smartphone, che connettendosi al web hanno reso molto più semplice lo scambio di messaggi da mobile superando la tecnologia SMS. Ecco dunque che strumenti tuttora utilizzatissimi come Messenger e Whatsapp riescono ad affermarsi a livello globale, creando un modo tutto nuovo di comunicare basato su immediatezza, praticità e su tante funzioni accessorie.

 

Assistenza online e community, le chat diventano utili  

Oltre alla semplice funzione di scambio di messaggi, le chat sono diventate in questi anni anche un importante strumento di marketing e di condivisione. Oggi è impossibile, per esempio, per le aziende, non dotarsi di un canale chat per poter comunicare velocemente con i propri clienti o con persone interessate ai beni e servizi offerti.

Molto spesso, infatti, la chat viene preferita per diversi motivi al contatto telefonico, non sempre possibile quando per esempio ci si trova in un ambiente con altre persone o per problemi di rete, o alla tradizionale e-mail, che richiede un certo tempo di attesa per la risposta. Con le chat presenti sui siti web, la comunicazione diventa invece immediata, permettendo così di ottenere informazioni rapide e, addirittura, assistenza tecnica online anche su problematiche di difficile risoluzione.

Le chat si sono poi imposte come un importante mezzo per creare community, come accade per esempio sui portali di gaming o nei casino digitali, dove proprio attraverso le chat i giocatori riescono a restare in contatto durante le partite in live e a interagire tanto con gli avversari quanto con i dealer. Le stesse partite a carte, per esempio, si svolgono con un continuo scambio di messaggi in chat per comunicare le proprie mosse o anche solo per stuzzicare gli altri presenti al tavolo, creando così un maggior senso di gruppo. Non solo, i messaggi tra utenti sono spesso utilizzati nelle community dei casino online anche al di fuori delle gare per lo scambio di consigli e suggerimenti di vario genere.

Questo tipo di tecnologia si rivela dunque fondamentale per gli operatori del gioco, casino ma non solo, che proprio potendo contare sulle chat in tempo reale possono offrire un’esperienza completa basata su uno scambio continuo di informazioni, proprio come accadrebbe intorno a un tavolo reale.

Per quanto riguarda il discorso community, infine, molto interessanti sono i canali chat che si affiancano a portali e forum incentrati su uno specifico argomento, il cui scopo è proprio quello di creare condivisione tra appassionati di un tema comune.

 

Chat e sistemi di messaggistica sempre più evoluti

Se Whatsapp e Messenger restano, per il momento, i sistemi di messaggistica più utilizzati a livello globale, in realtà diversi altri operatori si stanno imponendo sul mercato, grazie a software più evoluti e sicuri e, pertanto, molto apprezzati quando si parla di comunicazione in ambito professionale e lavorativo.

Signal, per esempio, ha fondato il suo successo proprio sull’utilizzo su particolari sistemi di sicurezza che permettono di criptare le comunicazioni e dunque di renderle molto più sicure rispetto a quanto non facciano i software concorrenti. Tale aspetto si rivela ancora più importante se consideriamo che, sempre più spesso, chat e programmi di messaggistica vengono usati per lo scambio di documenti e file, ma anche foto e video, talvolta molto importanti.

Discorso simile per Telegram, che però a differenza degli altri programmi si sta imponendo come una via di mezzo tra un’app di messaggistica e un vero e proprio social network. Sui canali Telegram, infatti, corrono ormai notizie e comunicazioni ufficiali da parte di aziende e istituzioni, che sfruttano dunque questo strumento come una via preferenziale per aggiornamenti di particolare importanza.

Quando si parla di evoluzione delle chat, infine, un ultimo sguardo va dato alle funzioni di chiamata e videochiamata, che ormai ogni software di questo tipo garantisce ai propri utenti. In questo senso, non è più corretto parlare di messaggistica in senso stretto ma di veri e propri canali multimediali, capaci di sfruttare tutte le tecnologie a disposizione per soddisfare le esigenze di un’utenza sempre più interconnessa e legata alle comunicazioni a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *