Civitavecchia – Medici: “Alla scuola primaria Don Milani vince il menefreghismo”

CIVITAVECCHIA – Riceviamo e pubblichiamo – Le istituzioni comunali e scolastiche promettono ma poi si girano dall’altra parte. E i bambini dovranno affrontare un altro anno all’insegna delle piogge e delle mancanze di sicurezza. Come già avevo fatto presente in precedenza.
Ci ho provato con le buone, segnalando il problema. Ho provato ad alzare – se così si può dire – la voce, con una lettera aperta tramite stampa, più di una volta, mi sono messa a disposizione per dare una mano gratis per la scuola primaria di Don Milani. Ma le vaghe promesse poi cadono nel vuoto. Nulla dalla dirigente scolastica, la preside. Sarà assopita dai tanti impegni extra scolastici? Di contro è arrivato qualche segnale di interesse da chi ha pensato bene di recapitare velate “minacce di lasciar perdere” , visto che è una scuola dove la dirigente scolastica è moglie del noto assessore ai lavori pubblici Sandro De Paolis, ahimè si pensava bene, che effettuare una delega di nomina alla refezione scolastica, fosse un parafulmine, per assopire e parare tutte le situazioni che non vanno nell’ambito scolastico, partendo ancora dalle mie mail pec inviate alla scuola, chiedendo chiarimenti  riguardanti la nomina di un docente a posto di  un genitore dal comitato mensa, e ancora ad oggi non hanno mai risposto.
Ora chiedo, in considerazione della gravissima situazione che pone nel periodo di pioggia, l’entrata dei bambini o si chiede alle Autorità in indirizzo di rispondere in tempi rapidi alla problematica sopraesposta con particolare riferimento a come si intende iniziare il prossimo anno scolastico. Si rappresenta che in mancanza di un tempestivo riscontro, i genitori si riservano, nel rispetto delle norme vigenti, di segnalare nelle sedi competenti tutti i disagi a carico dei bambini della suddetta scuola.
Fino a oggi c’è stato un tempestivo voltarsi dall’altra parte, vedremo se stavolta chi di dovere si interesserà alla vicenda. Ma ci vorrebbe la logica…
Allora visto che la scuola, a livello di gestione appartiene a dirigenti e preside, e che le istituzioni comunali non possono intervenire, che intervengano per la situazione sicurezza visto che è un loro compito ben preciso.
Mamma
Gigliola Medici
Delegata alla refezione scolastica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *