La Lega difende la Garante Infanzia dell’Umbria: “se passa il DDL Zan non si potrà criticare la lobby gay e trans”

PERUGIA  – “Siamo dalla parte del Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Umbria, Maria Rita Castellani, che è stata oggetto di attacchi vergognosi per le sue dichiarazioni sul Ddl Zan”.

Ad affermarlo sono il capogruppo regionale Lega Stefano Pastorelli e il senatore Simone Pillon, responsabile delle politiche familiari del partito in Umbria.

“Dopo che per anni l’Umbria è stata laboratorio delle politiche gender, abbiamo finalmente un Garante preparato, serio e coraggioso che denuncia quanto si rischia con il Ddl Zan ed è vergognoso che diventi oggetto di attacchi da parte della sinistra.

Questa è la prova di quello che ci aspetta se passa il Ddl Zan: non si potrà più dire nulla che sia contro le lobby Lgbt”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *