Civitavecchia – Lo sforzo disumano dei soccorritori ha salvato la Frasca dalla distruzione. Semidistrutto il campeggio (foto)

Vigili del Fuoco, Protezione Civile e volontari hanno lavorato contro fiamme e vento per difendere la pineta patrimonio dell’umanità

CIVITAVECCHIA – Il fuoco è partito dall’interno del campeggio in disuso da anni per motivi burocratici, lontano da occhi indiscreti.

Qualcuno ha appiccato il fuoco introducendosi all’interno della struttura chiusa. La mano di qualche folle che meriterebbe stessa sorte degli alberi secolari a cui ha dato alle fiamme. Il vento fortissimo di libeccio ha fatto il resto.

Sentiamo il dovere di ringraziare il lavoro straordinario dei vigili del fuoco (tutti), degli uomini della Protezione Civile giunti da ogni dove, dei volontari semplici cittadini di buona volontà.

Grazie al loro enorme sacrificio la Frasca, seppur ferita gravemente, è stata in gran parte salvata.

Vedere le foto scattate dall’elicottero questa mattina ci fa capire come la follia dell’uomo non abbia confini.

Il campeggio della Frasca va riaperto. Subito. La città va tenuta pulita e l’erba tagliata quando è ancora verde.

Le calde e torride temperature di queste ultime settimane hanno fatto il resto rendendo i terreni dei veri e propri inneschi naturali che hanno permesso ai soliti incendiari piromani di dare libero sfogo alla loro follia.

Speriamo che qualcuno li abbia visti e li denunci all’autorità giudiziaria e che vengano puniti in modo esemplare.

 

 

Civitavecchia – Le fiamme stanno divorando la Frasca. Distrutto il campeggio (video). Il vento alimenta il fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *