Civitavecchia – Cartellone estivo, M5S e Pd: ”Merito di Stazione Musica e uffici comunali non di Tedesco”

L’opposizione sul ”colpevole ritardo” nella pubblicazione delle date punta il dito contro l’amministrazione comunale

CIVITAVECCHIA – Finalmente ci siamo, dopo una falsa partenza dovrebbe essere completato il cartellone estivo con tutte le date certe del Civitavecchia summer festival 2021 ed è subito polemica.

“Per i civitavecchiesi – dice il consigliere comunale del M5S Daniela Lucernoni – e per i nostri commercianti è un bene che si sia arrivati ad un cartellone estivo.

Ma non dite grazie a Tedesco e alla sua Giunta, che hanno ritardato i tempi per evidenti errori di valutazione politica, come pensare di organizzare un cartellone senza somministrazione di alimenti e bevande. Non se la prendessero con il covid.

Il merito va agli uffici comunali che hanno fatto il possibile visti i vari ripensamenti di Tedesco e co, e a chi si è preso la briga il 16 luglio (11 giorni fa) di accettare il primo affidamento. Ma soprattutto il merito maggiore sarà del gestore e organizzatore di eventi a cui il 22 luglio (5 GIORNI FA!) è stata affidata la direzione artistica.

Sto parlando dell’Associazione Culturale Stazione Musica – College of Music, capitanata da Giordano Tricamo, che per fortuna è una garanzia di qualità, ma che se avesse avuto qualche mese in più per organizzare, pubblicizzare e pianificare gli eventi avrebbe offerto a Civitavecchia un cartellone migliore di tanti altri”.

Lucernoni sottolinea come i soldi non siano mancati “all’amministrazione, visto che ha già trovato nel bilancio 200mila euro (grazie ai sacrifici fatti nei nostri 5 anni), oltre a sponsor ancora non noti, è mancata la capacità politica di Tedesco che, oltre al danno anche la beffa, ha organizzato una conferenza stampa il 23 luglio, giorno successivo all’affidamento, pensando di fare il fenomeno e invece ha accumulato un’altra figuraccia non potendo avere ovviamente le date degli eventi in un solo giorno. Faccio i migliori auguri a Giordano e a tutti gli organizzatori, salvate la faccia di Civitavecchia”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Partito democratico di Civitavecchia. “Dopo imbarazzanti ritardi, figuracce e conferenze stampa basate sul nulla – tuonano i dem -, in extremis il Sindaco affida la gestione del cartellone estivo a Stazione Musica di Giordano Tricamo, il quale in 5 giorni riesce a mettere una pezza all’inadeguatezza del primo cittadino, ciò anche grazie alla solerzia ed alla serietà dei dipendenti comunali i quali, nonostante la confusione dell’amministrazione, si sono spesi per non far passare anche agosto a 0 eventi.

È accaduto di tutto prima di questo parto avvenuto in colpevole ritardo, nonostante i fondi che l’amministrazione ha trovato già in bilancio, oltre ai classici e immancabili sponsor storici del cartellone. E allora perché questa approssimazione da dilettanti allo sbaraglio? Semplice: come in tutti gli affari che ormai riguardano la giunta Tedesco, anche il cartellone estivo è stato frutto di litigi interni.

Per fortuna la qualità delle risorse artistiche nostrane è decisamente maggiore delle qualità politiche di una maggioranza concentrata solo sulle faide interne, per conquistare qualche pezzetto di potere in più in ogni occasione, poco importa se la città rimane in balia di queste dinamiche spartitorie. Ad agosto, finalmente, abbiamo un cartellone estivo. Dunque – concludono dal partito – grazie ai ragazzi di Stazione Musica ed ai dipendenti comunali per aver quantomeno permesso a Civitavecchia di avere un calendario eventi, che Tedesco e i suoi stavano mandando in fumo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *