Festival Internazionale TolfArte – Arte e spettacoli in sicurezza, una 17a edizione da tutto esaurito

TOLFA – Tutto esaurito per il Festival Internazionale TolfArte 2021. Grande successo per una edizione di alto impatto per il territorio e il settore culturale, e allo stesso tempo complessa: tra i primi eventi in Italia a dover applicare l’obbligo del Green Pass entrato in vigore proprio il giorno dell’inaugurazione della 17a edizione, venerdì 6 agosto, il Festival ha saputo regalare al suo pubblico una importante esperienza all’insegna dell’Arte mantenendo in sicurezza la fruibilità delle location scelte per questa seconda edizione contingentata.

In assenza del tradizionale percorso Festival lungo 1500 metri per le vie della città, l’Associazione di Promozione Sociale TolfArte ha potuto testare, così, nuove soluzioni per garantire una serena fruizione dell’evento da parte del pubblico.

Sold out, tramite la prenotazione online, la moltitudine di spettacoli tra arte acrobatica e circense, musica, teatro e mostre di arte visiva; e un grande successo per le nuove attività introdotte in questa 17a edizione: il Salotto letterario in collaborazione con il Festival Tolfa Gialli&Noir, con tre protagonisti di pregio – Maria Grazia Calandrone, Anthony Caruana e Gino Saladini che ha condotto entrambe le serate, nonché il bellissimo percorso di Barefooting curato dai due esperti di Forest Therapy Barbara Loffari e Giorgio Conti, e realizzato da Daniele Morra, che è stato inaugurato dal Sindaco Luigi Landi domenica 8 agosto al Parco della Pace: una realtà che rimarrà fissa come eredità del Festival per la Città.

Graditissimo il ritorno della Sezione di artigianato artistico, ambientata nella grande piazza Vittorio Veneto con un apposito percorso ideato per rispettare il distanziamento.

Oltre alla magnifica performance della Compagnia aerea Elementz che ha incantato il pubblico della serata inaugurale, è stato molto amato lo spettacolo di Giobbe Covatta, al suo secondo TolfArte, con lo spettacolo “La Divina Commediola” che ha trovato ottimi consensi grazie alla nota ironia e intelligenza del grande attore. Così come la stand-up comedy del brillante attore Saverio Raimondo, andata in scena sotto le stelle del Chiostro rinascimentale del Polo Culturale.
La suggestione dell’Arte visiva in mostra nei due bellissimi palazzi storici di Tolfa, Buttaoni e dell’Orologio, è stata lodata per l’alta qualità degli artisti selezionati per la collettiva.

Un successo consolidato anche per la fortunata sezione TolfArte Kids, il festival a misura di bambino che è oramai un elemento caratterizzante della manifestazione.

Una edizione sicuramente speciale che conferma la grande qualità del Festival anche nella gestione di una situazione globalmente complessa, e che getta le basi per un ulteriore sviluppo all’insegna dell’amore per l’Arte e dell’incontro con il pubblico. Un risultato reso possibile grazie alle ottime competenze dell’Associazione di Promozione Sociale TolfArte presieduta da Francesca Ciaralli, in stretta collaborazione con il Comune di Tolfa, con il sostegno della Regione Lazio e con la direzione artistica di Claudio Coticoni (Scuderie MArteLive), e grazie alla sinergia con Protezione Civile, La Misericordia di Santa Marinella e con le forze dell’ordine.

Preziosi il contributo del main sponsor ENEL e dello sponsor SICOI, il sostegno della Fondazione CARICIV – Cassa di Risparmio di Civitavecchia, Città Slow, Etruria Meridionale, e la collaborazione con Scuderie MArteLive e Arte Altra.

 

Il Festival            
La rivoluzionaria manifestazione è nata nel 2005 come incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l’arte di strada e l’arte contemporanea e sperimentale. Attraverso un successo sempre crescente, TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità confermando ogni anno decine di migliaia di presenze. Unico nel suo genere, il Festival è punto di riferimento per gli eventi del settore: negli anni ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui “Miglior Festival emergente d’Italia” dalla Rete dei Festival (2011), il Patrocinio Ufficiale di EXPO MILANO 2015, il riconoscimento di “Best practice” da parte del network mondiale Cittaslow International (2015) e quello di “Buona pratica in ambito culturale” della Regione Lazio (2016).

È gemellato con il Kulturisten festival di Nesodden (Norvegia) e si caratterizza per la grande partecipazione della cittadinanza, sia nell’accoglienza degli artisti e del pubblico, sia nella gestione degli spazi pubblici e condivisi. Il grande impatto che l’evento ha da ben 17 anni sul territorio, ha ispirato una delibera comunale che definisce ufficialmente Tolfa “Amica dell’Arte di strada” liberalizzando l’Arte di strada su tutto il territorio, in controtendenza con le restrizioni presenti in molti altri comuni. Già dall’arrivo a Tolfa è possibile vedere sul cartello di Benvenuto il logo che fa riferimento alla delibera e che permette ad ogni artista di esibirsi in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo della città.


Link
www.tolfarte.it

Videostory: https://youtu.be/JoXcdYxvU-o

Facebook: https://www.facebook.com/TolfArte
Instagram: 
https://www.instagram.com/tolfarte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *