San Martino al Cimino – A Palazzo Doria Pamphilj appuntamento con l’ importanza delle acque termali viterbesi all’epoca di Dante Alighieri

SAN MARTINO AL CIMINO – Domenica 5 settembre nello storico palazzo Doria Pamphilj si svolgerà l’ ultimo appuntamento riservato a Dante Alighieri.

Si conclude così il ciclo di incontri “Dante a Palazzo”, per celebrare i settecento anni dalla sua morte, che la Regione Lazio, con la gestione di LAZIOcrea, ha sostenuto, dopo aver riportato agli antichi splendori il suggestivo Palazzo appartenuto a Donna Olimpia Maidalchini, e oggi sede di interessanti eventi culturali che hanno allietato l’ estate della Tuscia.

Viterbo e le sue acque termali negli anni di Dante” è il titolo dell’ incontro che avrà luogo il 5 settembre alle ore 18 nella splendida sala Aldobrandini. Relatore Luca Salvatelli docente di Storia dell’ arte e studioso delle fonti termali viterbesi, illustrerà le loro caratteristiche negli anni di Dante e soprattutto nella seconda metà del XIII secolo quando Viterbo fu sede soglio pontificia con la permanenza di ben 9 papi dal 1257 al 1281. Viterbo e le sue acque termali attrassero infatti, a fini terapeutici, illustri personaggi gravitanti intorno alla corte papale e la città si qualificò come una vera e propria ‘capitale scientifica’ del tempo: primato detenuto per la presenza del rinomato Studium Viterbiensis. La citazione dantesca contenuta nel XIV Canto dell’ Inferno: “Quale del Bulicame esce il ruscello Che parton poi tra lor le peccatrici, tal per la rena giù sen giva quello. Lo fondo suo ed ambo le pendici. Fatte eran pietra, e i margini da lato” , dove vengono citate le curative acque viterbesi, sarà il punto di partenza dell’ incontro.

Luca Salvatelli è autore del volume De Balneis Viterbiensibus dove si approfondiscono le peculiarità terapeutiche delle terme di Viterbo mediante l’analisi storico-critica di un trattato della seconda metà del XIV secolo: il De Balneis di Maestro Girolamo, più antico opuscolo medico terapeutico sulle acque termali del capoluogo della Tuscia. Palazzo Doria Pamphilj è sostenuto da Fondazione Carivit. Si ringrazia PARK HOTEL.

Palazzo Doria Pamphilj- Strada Sammartinese, 2 – Via Andrea Doria, 20 – 01100 – Viterbo.

Per informazioni: +39 333-6171498 info@palazzodoriapamphilj.it

Domenica 5 settembre –

DANTE A PALAZZO – Sala Aldobrandini- ore 18.00.

“VITERBO E LE SUE ACQUE TERMALI NEGLI ANNI DI DANTE”-

Relatore LUCA SALVATELLI

A cura della compagnia teatrale Danilo Morucci

Evento gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *