Unitus: un esercito di tutor per ridurre la dispersione agli studi

Affiancheranno le matricole nei poli di Civitavecchia, Viterbo e Rieti

L’Università degli Studi della Tuscia ha avviato la procedura selettiva per 18 collaborazioni a studenti idonei a svolgere attività di tutorato POT (Piani di Orientamento e Tutorato) disciplinare per materie di base presso le sedi dell’Ateneo, compresi i poli di Civitavecchia e Rieti. Queste attività di tutorato hanno l’obiettivo di ridurre la dispersione accademica, incentivare la produttività per favorire un regolare percorso di studio, e fornire agli studenti un supporto mirato nell’ambito degli insegnamenti: Chimica generale (organica e inorganica), Fisica, Matematica ovvero quelle richieste per il “Piano Lauree Scientifiche”. Il tutorato consiste in attività di supporto individuale, da parte di studenti dell’Ateneo verso altri studenti che frequentano i corsi di studio presso le sedi universitarie per le materie di base e i test di accesso, allo scopo di ridurre gli ostacoli che quest’ultimi possono incontrare nella realizzazione del percorso formativo prescelto. Le collaborazioni in affiancamento e sotto il coordinamento dei referenti dei dipartimenti consistono in attività di supporto amministrativo e didattico a favore degli studenti iscritti ai corsi di studio afferenti a ciascun dipartimento.

Possono presentare la candidatura gli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale a partire dal II anno e fino al primo anno fuori corso, di laurea magistrale primo e secondo anno e di laurea magistrale a ciclo unico dell’Università degli Studi della Tuscia a.a. 2021/2022. Gli studenti iscritti al secondo anno e successivi devono aver conseguito il numero di crediti indicati nella tabella allegata entro la data di scadenza del bando. Requisito fondamentale è quello di aver sostenuto almeno un esame universitario nella materia o nelle materie di base per le quali si concorre (profilo): Matematica, Fisica, Chimica generale (inorganica ed organica). Si può concorrere per più di una materia. La verifica dell’avvenuta iscrizione e della correttezza dei dati forniti sarà effettuata d’ufficio a seguito dell’esito delle procedure selettive e costituisce condizione imprescindibile per l’attivazione della collaborazione studentesca. Tutti gli studenti interessati possono visitare il sito dell’Ateneo della Tuscia e a scaricare il bando con i relativi allegati per avere tutte le informazioni necessarie per partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *