Meteo, le previsioni: San Valentino sotto la neve (anche in collina), arriva la perturbazione atlantica

PERTURBAZIONE ATLANTICA IN ARRIVO. La parte più avanzata della perturbazione di San Valentino raggiungerà nelle ultime ore di domenica l’estremo Nordovest e l’alto Tirreno, dove il tempo comincerà a peggiorare. Ma sarà dall’inizio della nuova settimana che irromperà il fronte vero e proprio, finalmente in grado di smantellare l’inossidabile anticiclone che ci tiene compagnia da inizio inverno. Si tratterà di una perturbazione atlantica, pilotata da un vortice che si approfondirà subito ad ovest dello Stivale, foriera di piogge e rovesci che si estenderanno dal Nordovest al Nordest e alle regioni centrali tirreniche, risultando localmente consistenti sul finire della giornata. E con esse tornerà anche la neve sulle Alpi, fino a quote collinari o a tratti addirittura in pianura su parte del Nordovest, qualche nevicata prevista inoltre sull’Appennino centro-settentrionale. Martedì la perturbazione abbandonerà il Nordovest e si concentrerà su Nordest e regioni centrali con piogge e rovesci localmente abbondanti e successivamente scaricherà le sue ultime piogge al Sud.

METEO SAN VALENTINO. Nuvoloso già al mattino al Nordovest con prime precipitazioni su Alpi occidentali e Liguria in estensione alla bassa Val Padana, ulteriore peggioramento dal pomeriggio con piogge e rovesci in estensione dal Nordovest al Triveneto, più deboli in Emilia. Piogge che diverranno abbondanti in serata su Liguria e poi anche su Lombardia e Veneto occidentale. Neve sulle Alpi dai 500/900m, a quote inferiori al Nordovest dove non saranno escluse nevicate fino in pianura su Cuneese, Astigiano, Alessandrino e Pavese. Attenzione però, non si tratta di una previsione definitiva e serviranno i prossimi aggiornamenti per definire meglio l’esatta evoluzione, motivo per cui vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti. Instabile sulle regioni centrali tirreniche e Campania con rovesci intermittenti, al mattino anche sulle Marche, in intensificazione la sera in Toscana. Lieve variabilità sul settore tirrenico meridionale, più soleggiato sul resto del Sud e dell’Adriatico. Temperature in calo sulle regioni settentrionali. Ventilazione in rinforzo dai quadranti meridionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *