Touring Club, le vie del gusto passano dalla Tuscia

VITERBO – Un territorio che decide di fare squadra per accogliere i turisti è vincente per natura. E gli operatori della Tuscia viterbese hanno deciso proprio di puntare sulla valorizzazione della zona attraverso diversi canali con il progetto La Francigena e le vie del gusto in Tuscia.

Si tratta di un’articolata piattaforma di iniziative, con capofila il comune di Acquapendente (Vt), che integra digitale e patrimonio artistico e naturalistico a partire dalla TusciApp Francigena che guida il visitatore all’interno di percorsi diversi, mettendo per la prima volta in rete sia i punti di accoglienza dei pellegrini e dei camminatori lungo la Francigena, sia gli itinerari per gli sportivi come la Viterbo-Roma in mountain bike. Ma non finisce qui.

L’attenzione è rivolta anche alla tutela dell’ambiente e al recupero della biodiversità con la collaborazione delle scuole locali che si sono messe in prima linea su questi temi così dirimenti per il futuro del pianeta.

Ovviamente la scoperta di un territorio come questo non può prescindere dal suo patrimonio enogastronimico: perché tra escursioni, gite al lago, passeggiate a cavallo ed esplorazioni artistiche l’appetito è sicuramente molto stimolato e le possibilità di assaggiare decine di specialità locali è un modo per conoscere più a fondo la Tuscia e tutte le sue infinite peculiarità. Non resta che mettersi in cammino e lasciarsi accogliere da questa terra candidata anche a far parte del patrimonio Unesco.

 

Fonte: touringclub.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.